Twitter

Tag: Thyssen

Manifatture: sciagure moderne a prezzi irrinunciabili!

Avevamo preannunciato uno spettacolo molto interessante che andrà in scena alle Manifatture Milanesi (c/o Teatro Leonardo Via Ampére 1 Milano). Ora l’occasione è ancora più ghiotta. Per lo spettacolo “THYSSEN: OPERA SONORA”,di e con Ezio Mauro. ai soli tesserati Arci, sarà applicato un prezzo popolare. Per la serata di lunedì 18 dicembre alle 20.30, i soci avranno la possibilità di assistere allo spettacolo “Thyssen: Opera Sonora” : a disposizione per i tesserati tanti biglietti a 3€ cad. Per aderire all’iniziativa scrivi una mail a promozione@mtmteatro.it entro lunedì 18 dicembre alle ore 18. I posti sono limitati. La prenotazione sarà confermata con una mail da parte delle Manifatture!

Il “regalo natalizio” per Arci non finisce qui. Gli amici di Manifatture Milanesi propongo – sempre ad un prezzo calmierato! – lo spettacolo “Trump blues: l’età del caos”di e con Federico e Jacopo Rampini. “Avremo quattro anni della presidenza più spettacolare della storia, al confronto impallidiranno i ricordi di Obama, Reagan, Kennedy …” sostiene Rampini che continua “È il soggetto ideale per uno spettacolo di “giornalismo teatrale” che, raccontando le gesta di The Donald, offre agli spettatori un viaggio nei nuovi populismi, le loro cause, le loro conseguenze”. Uno schema a quadri, accompagnato dai musicisti Valentino Corvino e Roberta Giallo, con una colonna sonora tra Bob Dylan e i Rolling Stones: sia perché li ha usati ampiamente Trump nei suoi comizi, sia perché i loro testi sono “cattivi”, aggressivi, provocatori.

Anche in questo caso, come dicevo, per la serata del 21 dicembre, altro regalo per i soci Arci: a disposizione tanti biglietti a 5€ cad. Per aderire all’iniziativa scrivete una mail a promozione@mtmteatro.it entro giovedì 21 dicembre alle ore 18. I posti sono limitati. La prenotazione sarà confermata con una mail da parte di Manifatture!

Giustizia sociale e giustizia climatica, le lotte per la riconversione

polmoni_d_acciaio_2Nel mondo sono frequenti le competizioni tra comunità operaie legate ai grandi impianti delle multinazionali e le altre comunità (pescatori, piccoli contadini, pensionati) che rivendicano la sopravvivenza di tutte le forme viventi sul territorio. Già nel passato i braccianti dovettero assistere alla trasformazione delle loro campagne sotto la pressione dei fertilizzanti, dei carburanti, della meccanizzazione. Quale futuro ci aspetta? Siamo in tempo per la riconversione ecologica?

ENERGIA PER LA VITA E ENERGIA DI MORTE:

dai campi e dal sole di Sicilia alle colate della Thyssen in Brasile e dell’ILVA a Taranto

Un dibattito inconsueto con la presentazione del libro di Nicola Cipolla “Diario di un socialcomunista siciliano” e la proiezione del video “Polmoni di acciaio”

Partecipano

Nicola Cipolla (segretario CGIL Braccianti e presidenza No nucleare Si rinnovabili)

Daniela Patrucco (Speziapolis, comitati No al carbone)

Padre Carlo Bombieri (comboniano, provinciale del Maranhao, Brasile)

Mirko Rota (Segretario generale FIOM Lombardia)

Sara Milanesi (corrispondente da Rio per Radiopopolare)

Luigi Tacconi (operaio ILVA Taranto)

Roberto Meregalli (Responsabile energia beaticostruttoridipace)

Conducono

Danilo Dibiasio (Radiopopolare) e Mario Agostinelli (Energiafelice ARCI)

Lunedì 30 Giugno, ore 19.30

CarroPonte, via Granelli 1, Sesto San Giovanni