Twitter

Tag: Terre di Mezzo

Arci fa la cosa giusta! La partecipazione Arci alla fiera “Fa la cosa giusta” – Milano, 8-10 marzo

La partecipazione e gli appuntamenti Arci alla fiera “Fa la cosa giusta” – Milano, 8-10 marzo

Fa’ la cosa giusta! è la prima e la più grande fiera nazionale del consumo critico e stili di vita sostenibili. La sedicesima edizione dell’evento si svolgerà dal 8 al 10 Marzo 2019, nei padiglioni 3 e 4 di Fieramilanocity. Nata nel 2004 da un progetto della casa editrice Terre di mezzo ha la finalità di far conoscere e diffondere sul territorio nazionale le “buone pratiche” di consumo e produzione e di valorizzare le specificità e le eccellenze, in rete e in sinergia con il tessuto istituzionale, associativo e imprenditoriale locale. Anche quest’anno Arci parteciperà alla fiera portando le sue idee, le sue passioni, il suo entusiasmo. Ecco il ricco calendario di eventi made in Arci Lombardia a “Fa la cosa giusta!”che si terranno presso lo stand, stand che quest’anno sarà caratterizzato dalla nave Mar Ionio del progetto Mediterranea nella cornice “simbolica” dei campi di prigionia in Libia e della rotta “di terra” balcanica.

 

Venerdì 8 marzo: 18.00 – 19.30

Dialoghi sul decreto Pillon e l’otto marzo

Dialoghi sul decreto Pillon e la questione di genere ci vuole far riflettere su come questo decreto potrebbe incidere sulla vita delle donne e sulla condizione dei diritti che con “Il governo del cambiamento” fa un passo in avanti per farne almeno tre indietro ne discuteremo con Avv. Barbara Corbelli, Susanna Camusso, Chiara Lusetti. Organizza Arci Lombardia e Arci Milano

 

Sabato 9 marzo: 11.00 – 12.30

Non si interrompe un’ emozione

Il cinema Gloria è rimasto l’unico esempio di circuito di pellicole cinematografiche non commerciali a Como e rischia di finire in mano al solito mondo degli speculatori edilizi, lanciamo una campagna di fundraising collettiva sulla piattaforma Produzioni dal basso per farvi continuare a sognare con il mondo del cinema e con i film. Enzo Dantuono e Barbara Lombardi ci illustreranno la campagna e come partecipare. Organizza: Arci Lombardia e Arci Como

 

Sabato 9 marzo: 15.00 – 16.30

                           MiVino

Presentazione a cura di Altreconomia , Arci , Officina Enoica Milano  della fiera MiVino, che sarà un momento commerciale, culturale e di relazione con il pubblico e con gli operatori di settore per creare un effetto di lungo periodo, per riscoprire e promuovere le storie, l’attenzione, il lavoro di chi ha fatto della terra una ragione di vita e che mette amore in quello che fa. MiVino guarda anche al futuro, ad un’agricoltura etica e sostenibile, rispettosa dell’ambiente, dei prodotti e dei consumatori. la fiera si terrà a Base Milano dal 24 al 26 maggio. A cura di Arci Lombardia e Arci Milano

 

 

Sabato 9 marzo: 18.00 – 19.30

Il barcone arriva arriva! o il barcone arriva a riva?
dialoghi di, con, nel Mediterraneo con Cecilia Strada e Alessandro Bergonzoni, presentazione della Campagna Mediterranea nel tentativo di restare umani. A cura di Arci Lombardia e Arci Milano

 

 

 

domenica 10 marzo: 11.30-12.30

A tutta Birra!

In collaborazione con “Il luppolaio” brevi tecniche di degustazione della prima Arci birra e della Boomerang arci, un dialogo tra il nord e il sud del mondo seduti davanti ad un “boccale” … di mater-bi. A cura di Arci mantova relatore Mirco dei Cas

 

 

Domenica 10 marzo: 14.30 – 15.30,

Dieci spunti per mangiare bene

Cosa significa mangiare bene? Come possiamo fare per migliorare la nostra alimentazione, rispettando comunque le proprie abitudini e i propri ritmi? Può la cucina naturale coniugarsi alle necessità moderne, agli impegni e all’organizzazione della vita di tutti i giorni? Quali sono le tecniche, i consigli e i trucchi per poter mangiare bene, senza dover rinunciare ai propri spazi e tempi? Il Circolo Arci Coccodè laboratori per una vita sostenibile presenta un piccolo decalogo per capire come nutrirsi meglio e cambiare la propria alimentazione con consapevolezza. Di Arci coccodè, Arci Varese e Minonzio Lorenza

 

 

                      domenica 10 marzo:16.30 – 17.30

La filiera corta del Meditterraneo

la compagnia gioventù Bruciata multiculturale e di “provenienza mediterranea” ci aprirà le porte della arci festa di cremona dove tutto è fatto secondo le regole dello sviluppo sostenibile e dell’attenzione agli stili di vita … e dove la convivenza è un valore e la diversità una risorsa e l’unico muro che ci piace e quello di berlino che è venuto giù trent’anni fà. A cura di arci cremona

 

Sabato 9 e domenica 10 marzo, 10.00 – 18.30

Curare la memoria per combattere il fascismo

Punto di incontro, ascolto e raccolta di adesioni per la progettazione, l’ideazione e la produzione di nuovi strumenti per lo sviluppo di cultura antifascista in ogni luogo di aggregazione sociale (scuole, circoli e associazioni, centri giovanili e culturali, ecc.). A cura di Arci Lombardia, Arci Milano e Arci “26 x 1”. Con Marco Betti e Maurizio Favalli

Tutti i giorni c/o lo stand:

la mostra “Lungo la Balkan Route”

Una mostra che ci fa vedere una rotta ufficialmente chiusa con l’accordo turco europeo di marzo 2016 che vede passare ogni anno decine di migliaia di persone che dalla Grecia risalgono la dorsale balcanica per raggiungere i paesi dell’UE.
In che direzione vanno le politiche dell’accoglienza e in che modo si tutelano i diritti umani di fronte ai fili spinati e ai violenti respingimenti e deportazioni in atto dalle polizie europee?
Come stanno donne, bambini, minori non accompagnati, uomini bloccati nel limbo dei centri di accoglienza, campi per richiedenti asilo, centri di detenzione costruiti in questi anni alle porte di casa? Con Silvia Maraone, a cura di Arci Lombardia- Ipsia-Acli e Arci Milano

 

la mostra “Migranti ieri e oggi”

Migranti ieri e oggi. Scopri le differenze (se le trovi). Mostra fotografica che accosta immagini scattate a distanza di un secolo relative all’emigrazione italiana e agli odierni migranti. Scopo della mostra è evidenziare le analogie tra chi cerca un futuro migliore oggi e chi lo cercava ieri. La mostra è stata curata da Arci Varese, Fotoclub di varese e circolo Arci Albatros, Mauro Sabbadini e Arci Lombardia

 

Arci alla Fiera del consumo critico. Dal 15 al 17 marzo

Compie dieci anni Fa’ la cosa giusta, la fiera milanese del consumo critico e degli stili di vita sostenibili in programma dal 15 al 17 marzo a FieraMilanoCity.

Anche quest’anno Arci partecipa con un suo spazio espositivo coinvolgendo come da tradizione i suoi circoli sul territorio quotidianamente protagonisti di pratiche di buone socialità e qualità della vita. Lo spazio si caratterizzerà come luogo d’incontro e di convivialità, di cultura e di scambio prevedendo incontri, presentazioni di progetti e performance dedicati ai temi cari alla fiera.

Dall’assemblea di Expo dei Popoli(Sala Garofalo, sabato 16 marzo ore 10) il coordinamento di Ong, associazioni, reti della società civile italiana e internazionale che lavora insieme per la realizzazione del Forum dei Popoli in programma per il 2015 a Milano, in concomitanza con gli eventi dell’esposizione universale – Expo 2015, all’assemblea degli attori del progetto “Con Stile” (Sala Chico Mendes, sabato 16 marzo ore 18) la campagna sostenuta da Acli, Arci, Legambiente con il patrocinio del Comune di Milano volta a favorire il cambiamento degli stili di vita e di mobilità dei milanesi. I cittadini si confronteranno sulle azioni intraprese per una Milano più sostenibile.

Arci  sabato pomeriggio dalle 15.30 presenterà il progetto “Bio sotto casa” realizzato in collaborazione con AIAB che coinvolge una serie di circoli e un gruppo di produttori locali in un percorso virtuoso di filiera corta e kilometro zero, mentre domenica 17 dalle ore 10 incontrerà insieme alla rete intergas e ai negozi di quartiere la Cooperativa Insieme di Bratunac (Srebrenica), la cooperativa agricola nata nel 2003 per favorire il ritorno a casa delle profughe e dei profughi di guerra: un’occasione per promuovere il progetto comune “Lamponi di pace” e per presentare il viaggio organizzato in Bosnia dal 25 aprile al 1 maggio.

Nel pomeriggio di domenica dalle ore 15 un viaggio attraverso la frammentarietà del quadro normativo vigente per scoprire a che punto siamo in Italia rispetto ai temi del diritto d’autore, del welfare d’artista e della tutela del lavoro intellettuale “Fai la legge giusta: le tutele, la promozione ed il sostegno del lavoro creativo” Riflessioni sui diritti, sul welfare, sul promuovere e sostenere il lavoro nello spettacolo e nella cultura : protagonisti dell’incontro il docente di diritto e legislazione dello spettacolo Salvatore Solimeno, Indiana Raffaelli rappresentante della segreteria del Sindacato Artisti della musica ed Emanuele Patti presidente di Arci Milano che darà un quadro del ruolo che molti circoli arci rivestono nella promozione e nella produzione culturale e dello spettacolo dal vivo.

Non mancheranno le performance: da FAKE FIVE Sax Ensemble affiatato quintetto di sax che presenta un repertorio di standard jazz e brani latin e funky (sabato 16 dalle ore 21), al recital musicale “Non tutto si butta” dedicato al Riuso-Riciclo di e con Germano Lanzoni e Flavio Pirini, già esponenti di ‘Democomica‘, accompagnati da Orazio Attanasio (venerdì 15 dalle ore 20).

Come sempre un’attenzione particolare sarà posta alla genuinità di ciò che si mangia e si beve: prodotti biologici, birra artigianale e vino della Cooperativa “Lavoro e non solo”.

 

IL PROGRAMMA COMPLETO:

VENERDI 15/03
dalle 17.00 alle 18.00 spazio arci

Riflessione collettiva del gruppo ambiente e stili di vita sull’ organizzazione di viaggi e di turismo, a partire dall’esperienza del Viaggio nei Balcani e in Palestina

dalle 20:00 alle 21:00 spazio arci
Recital di artisti e musicisti sul Riuso-Riciclo e sui Rifiuti
NON TUTTO SI BUTTA
Comicità differenziata? Melodie eco-sostenibili? Quanta umanità c’è nella nostra spazzatura? Rispondono, fra musiche e battute a bruciapelo, Germano Lanzoni e Flavio Pirini, già esponenti di ‘Democomica’, accompagnati da Orazio Attanasio, musicolo riciclatore.

————————————————-
SABATO 16/03

dalle 10:00 alle 12:00
Assemblea di Expodeipopoli

alla Sala Lea Garofalo della Fiera di Milano, Expo dei Popoli insieme ad alcuni esperti e rappresentanti degli agricoltori, produttori locali e della società civile italiana, si confronta su modelli virtuosi di produzione e uso del territorio da promuovere, per garantire uno sviluppo sostenibile ed equilibrato in vista di Expo 2015 con : Chiara Pirovano, WWF/Comitato Expo dei Popoli, Rosario Pantaleo, Vice Presidente Parco Agricolo Sud Milano – Consigliere Comunale di Milano, Giorgio Ferraresi, Politecnico di Milano – Tavolo attori sulla sovranità alimentare, Giosuè De Salvo, Mani Tese/ Comitato Expo dei Popoli, Introduce e coordina – Dario Paladini, Terre di Mezzo

 

dalle 15:30 alle 16:30 ( spazio arci ) Bio sotto casa
Incontro tra i circoli di Milano,Lecco, Bergamo, Monza che partecipano al progetto Bio sotto casa ( in collaborazione con AIAB) e di coloro che vorranno far parte alla prossima edizione , a seguire incontro dei circoli con la Cooperativa Insieme

 

dalle 18:00 SALA CHICO MENDES – Padiglione 4

Assemblea degli attori di Con stile (progetto Arci, Acli e Legambiente)

Parteciperanno, insieme agli attori della campagna:

Chiara Bisconti, Assessore al benessere, Qualità della vita, Sport e Tempo libero, Comune di Milano, Paolo Petracca, Presidente Acli Milano, Emanuele Patti, Presidente Arci Milano, Damiano Di Simine, Presidente Legambiente Lombardia, Andrea Poggio, vicedirettore nazionale Legambiente Onlus Conduce Filippo Solibello*, Caterpillar, Radio2
dalle 21:00 alle 22:00 spazio arci
concerto Jazz
FAKE FIVE Sax Ensemble
Affiatato quintetto di sax che presenta un repertorio di standard jazz e brani latin e funky spaziando da Charles Mingus a Chick Corea, da Herbie Hancock a Stevie Wonder.
——————————————————–

DOMENICA 17/03

 

dalle 10:00 alle 12:00 spazio arci
Arci incontra la Cooperativa Insieme di Bratunac (Srebrenica) insieme alla rete intergas e ai negozi di quartiere per la promozione del progetto comune Lamponi di pace, presenteremo anche il viaggio che organizzeremo in Bosnia dal 25 aprile al 1 maggio .

 

 

dalle 15.00 spazio arci

incontro “Fai la legge giusta: le tutele, la promozione ed il sostegno del lavoro creativo” Riflessioni sui diritti, sul welfare, sul promuovere e sostenere il lavoro nello spettacolo e nella cultura

un viaggio attraverso la frammentarietà del quadro normativo vigente per scoprire a che punto siamo in Italia rispetto ai temi del diritto d’autore, del welfare d’artista e della tutela del lavoro intellettuale: con Salvatore Solimeno, Indiana Raffaelli ed Emanuele Patti.

MM Mafia e Movida

L’occasione è stato il passaggio della Carovana Antimafia in Lombardia, il tema della serata di quelli scottanti che ancora stentano a prendere piede in una città come Milano, senza provocare ora rossori, ora pruriti, ora stordimento: un tavolo di discussione organizzato giovedì scorso e intitolato “Infiltrazioni criminali nella movida milanese. Apriamo gli occhi” Quale è il ruolo delle organizzazioni criminali nei luoghi della movida milanese? Vi hanno preso parte il giornalista di Terre di Mezzo Lorenzo Bagnoli e David Gentili, presidente Commissione Consigliare Antimafia del Comune di Milano.

Ad organizzare la serata la stessa Carovana, Arci Milano, Libera, Avviso Pubblico in collaborazione con CGIL Lombardia, CISL Lombardia e SAO. La storia in realtà non è nulla di particolarmente nuovo alla luce del sole: locali che chiudono, che passano di mano, che cambiano “gestione” ogni 6 mesi. E, ancora, locali sequestrati e confiscati, gestori arrestati, riciclaggio, spaccio, tanto e a cielo aperto… il tutto nei luoghi, negli angoli storici della movida milanese. Un po’ di anni fa era la criminalità “milanese”, la cosidetta ligera, che gestiva i locali delle periferie “malfamate”, oggi sono le principali organizzazioni mafiose, la ‘ndrangheta in primis, a gestire i locali dei quartieri più alla moda, grazie ai meccanismi “facili” di finte società, prestanomi e connivenza con poteri ed esponenti politici.

Poche e ancora in corso le inchieste, pochi dati certi ma una sensazione diffusa che però stenta ad emergere: quest’ultima è quella faticosamente raccolta dall’inchiesta di Lorenzo Bagnoli per il suo giornale, e raccontataci nella tappa milanese della Carovana Antimafia.

Un’inchiesta che ha squarciato qualche velo su abusivismo e racket, sui distributori a cielo aperto di cocaina nelle zone che aspirano a diventare in vista dell’Expo “il porto di Milano”.  Bagnoli ha diffuso in 140 esercizi commerciali della zona Navigli il questionario che un po’ di anni fa Addio Pizzo ha proposto ai commercianti palermitani. Che dati ha raccolto? Dannatamente simili a quelli di Palermo. Per limitarci ad alcuni esempi rilevanti: in caso di richiesta del pizzo il 64% dei negozianti interpellati ha risposto convinto che sia inutile denunciare “perché lo Stato non aiuta chi lo fa”. La stessa percentuale ritiene inoltre che vigili urbani e polizia “non agiscano nel modo corretto sul territorio”. L’unico dato significativamente diverso da Palermo, è quello che riguarda il 45% degli intervistati che nel caso di danneggiamenti all’attività, si rivolgerebbe subito alle forze dell’ordine. La serata è stata occasione per ribadire la preoccupazione rispetto a questo tema sia della neo costituita commissione antimafia del comune di Milano sia per formalizzare l’impegno dell’associazionismo milanese di estendere la ricerca avviata da Terre di Mezzo a tutti i quartieri della movida milanese e non solo. Nei prossimi giorni Arci e Agesci si incontreranno con Terre di Mezzo per pianificare quest’impegno.