Twitter

Tag: Soci Arci

Convenzione TramedAutore: 13-24 settembre 2017

Cari compagni,

ecco l’intero programma e relativo comunicato stampa di  Tramedautore, festival internazionale delle drammaturgie che si svolgerà dal 13 al 24 settembre al Piccolo Teatro Grassi e Piccolo Teatro Studio Melato.

Come tutti gli anni, coloro che presenteranno la tessera Arci in biglietteria avranno diritto a un biglietto ridotto a 10 € (anzichè 15).

 

Da quest’anno, con la nuova direzione artistica di Benedetto Sicca, Tramedautore si propone come Festival Internazionale delle Drammaturgie. Il plurale ha qui la sua importanza: la drammaturgia, ancor più oggi, si rivela capace di attraversare tutti i territori e i linguaggi, verbali e non verbali, in grado di elaborare un pensiero sulla contemporaneità. Questa la visione che informa il programma del festival che porterà in scena opere provenienti da Belgio, Gran Bretagna, Italia, Svezia e Olanda, concentrandosi sulla fragilità dei valori di quella parte di Europa teoricamente alla testa del continente “a due velocità”.
In questa edizione le vite dei cittadini saranno raccontate dagli autori con la capacità di fotografare le situazioni e gli stati d’animo di ciascuno di noi, le paure e le fragilità, di cui, forse, non abbiamo ancora coscienza. L’apertura sarà affidata a Mi sa che fuori è primavera, in cui il libro di Concita de Gregorio si trasforma in azione condivisa con il pubblico ad opera di Giorgio Barberio Corsetti e Gaia Saitta; in Monsieur Teste le parole di Paul Valéry vengono destrutturate e restituite in musica dalla voce di Chiara Guidi della Societas. Le giovani autrici italiane, Erika Z. Galli e Martina Ruggeri, di Industria  Indipendente, con I ragazzi del cavalcavia, e Livia Ferracchiati, con Todi is a small town in the center of Italy, ci restituiranno la propria inquietudine sulle dinamiche di branco alla base dei nuovi “sovranismi”, mentre Camilla Mattiuzzo, in Opera sentimentale, con la compagnia Angius | Festa, ci propone uno
sconnesso quadro familiare. Animato da interventi musicali live con PierGiuseppe Di Tanno, il mito di Lucifero, nella seconda creazione a firma di Industria Indipendente. Il lavoro dello svedese Iggy Lond Malmborg (per la prima volta in Italia) con 99 Words for Void e Physics and Phantasma, metterà il pubblico in un contesto di domande dirette e frontali che nascono dalla pratica di rendere “show” una speculazione filosofica e socio-politica sui cosiddetti valori europei. Dall’Olanda il collettivo Wunderbaum con il suo sguardo, profetico, sull’America post Obama, con lo spettacolo Looking for Paul e il film Stop Acting Now. Dal Belgio, IfHuman, gruppo eterogeneo di teatrodanza con lo spettacolo Fear and Desire e la performance Stop and Dance with Me. L’inglese Chris Goode con Men in the cities, affidato alla regia di Silvio Peroni, ci introduce nel male e alienazione del XXI secolo.
E ancora: performance all’aperto, un ciclo di sei concerti a cura di Yamaha con Cesare Picco, nel Chiostro Nina Vinchi al termine degli spettacoli.
Nel corso di Tramedautore, nel Chiostro Nina Vinchi, alle ore 19, durante l’aperitivo, verrà offerta al pubblico la perfomance Una parola al giorno, affidata a giovani attori. Ognuno dei nove appuntamenti proporrà una diversa parola in forma di mini drammaturgia.
Una parola al giorno nasce a Firenze nel 2010, dall’idea di due giovani poco più che ventenni, di cui uno è Giorgio Moretti, con l’intento di riscoprire parole belle, comuni o poco conosciute, che ci permettano di arricchire di sfumature la tavolozza di colori che abbiamo a disposizione per comunicare.
I molti significati di ciascuna parola migliorano il proprio modo di pensare. Il pensiero è lo strumento con cui interpretiamo il mondo intorno a noi e dentro di noi e ciò significa migliorare la propria vita.
Siamo responsabili della nostra lingua, espressione di una cultura millenaria che abbiamo in retaggio. Essere cittadini del mondo vuol dire anche curare le proprie tradizioni e il tesoro che rappresentano per l’umanità intera. (Dal Manifesto del sito Una parola al giorno)
Tramedautore, a partire dal 2017, avvierà anche una sezione di alta formazione, Trame Temporay School (TTS), in cui gli artisti coinvolti nel festival e un gruppo di giovani performer, allievi scenografi, daranno vita a momenti di formazione formale e non formale, finalizzati a nuove creazioni.
La TTS nasce in collaborazione con BASE Milano, mare culturale urbano, Zona K.

Il Festival accoglierà complessivamente: 11 spettacoli, 5 performance di strada, 9 nel Chiostro del Piccolo Teatro Grassi 6 concerti, 2 film e video, 4 residenze, 1 giornata di studi

Ecco il programma completo:
Mercoledì 13 settembre
MI SA CHE FUORI È PRIMAVERA adattamento Gaia Saitta da Concita De Gregorio
ore 19.30 | Piccolo Teatro Studio Melato

IO DI TE. incontro con Concita De Gregorio e Gaia Saitta
ore 21.00 | Piccolo Teatro Studio Melato

Giovedì 14 settembre
STOP AND DANCE WITH ME – performance IfHuman
ore 17.00 | Piazza Castello, Via Dante
ore 19.00 | Piazza del Duomo – Palazzo Reale

UNA PAROLA AL GIORNO – performance
ore 19.00 | Piccolo Teatro Grassi – Chiostro Nina Vinchi

MONSIEUR TESTE di Chiara Guidi da Paul Valéry
ore 19.30 | Piccolo Teatro Grassi

GENJI LAB | MOTHER con Cesare Picco a cura di Yamaha
ore 21.30 | Piccolo Teatro Grassi – Chiostro Nina Vinchi | Concerto

Venerdì 15 settembre
99 WORDS FOR VOID di Iggy Lond Malmborg e Maike Lond Malmborg
ore 19.30 | Piccolo Teatro Studio Melato

Sabato 16 settembre
UNA PAROLA AL GIORNO – performance a cura di Trame Temporary School
ore 19.00 | Piccolo Teatro Grassi – Chiostro Nina Vinchi

PHYSICS AND PHANTASMA
di Iggy Lond Malmborg
ore 19.30 | Piccolo Teatro Grassi

GENJI LAB | DANCE con Cesare Picco a cura di Yamaha
ore 21.30 | Piccolo Teatro Grassi – Chiostro Nina Vinchi | Concerto

Domenica 17 settembre
FEAR AND DESIRE di Gaia Saitta
ore 19.30 | Piccolo Teatro Studio Melato

Lunedì 18 settembre
UNA PAROLA AL GIORNO – performance a cura di Trame Temporary School
ore 19.00 | Piccolo Teatro Grassi – Chiostro Nina Vinchi

STOP ACTING NOW – EXTENDED EDITION di e con Wunderbaum
ore 19.30 | Piccolo Teatro Grassi

GENJI LAB | LIFE (FUJITSUBO SONG) con Cesare Picco a cura di Yamaha
ore 21.30 | Piccolo Teatro Grassi – Chiostro Nina Vinchi | Concerto

Martedì 19 settembre

INCONTRO SU PAUL MCCARTHY a cura di Michele Robecchi e Barbara Roncari
ore 18.00 | Piccolo Teatro Grassi – Spazio Conferenze

UNA PAROLA AL GIORNO – performance a cura di Trame Temporary School
ore 19.00 | Piccolo Teatro Grassi – Chiostro Nina Vinchi

LOOKING FOR PAUL di e con Wunderbaum
ore 19.30 | Piccolo Teatro Grassi

Mercoledì 20 settembre

UNA PAROLA AL GIORNO – performance a cura di Trame Temporary School
ore 19.00 | Piccolo Teatro Grassi – Chiostro Nina Vinchi

OPERA SENTIMENTALE di Camilla Mattiuzzo
ore 19.30 | Piccolo Teatro Grassi

GENJI LAB | SPIRIT (AOI SONG) con Cesare Picco a cura di Yamaha
ore 21.30 | Piccolo Teatro Grassi – Chiostro Nina Vinchi | Concerto

Giovedì 21 settembre
UNA PAROLA AL GIORNO – performance a cura di Trame Temporary School
ore 19.00 | Piccolo Teatro Grassi – Chiostro Nina Vinchi

I RAGAZZI DEL CAVALCAVIA di Erika Z. Galli e Martina Ruggeri
ore 19.30 | Piccolo Teatro Grassi

Venerdì 22 settembre
UNA PAROLA AL GIORNO – performance a cura di Trame Temporary School
ore 19.00 | Piccolo Teatro Grassi – Chiostro Nina Vinchi

LUCIFER di Erika Z. Galli e Martina Ruggeri
ore 19.30 | Piccolo Teatro Grassi

GENJI LAB | BEAUTY (MURASAKI SONG) con Cesare Picco a cura di Yamaha
ore 21.30 | Piccolo Teatro Grassi – Chiostro Nina Vinchi | Concerto

Sabato 23 settembre
PRESENTAZIONE PUBBLICAZIONE DEI TESTI I RAGAZZI DEL CAVALCAVIA, SUPERNOVA E TODI IS A SMALL TOWN IN THE CENTER OF ITALY
ore 18.00 | Piccolo Teatro Grassi – Spazio Conferenze

UNA PAROLA AL GIORNO – performance a cura di Trame Temporary School
ore 19.00 | Piccolo Teatro Grassi – Chiostro Nina Vinchi

MEN IN THE CITIES di Chris Goode
ore 19.30 | Piccolo Teatro Grassi

Domenica 24 settembre
UNA PAROLA AL GIORNO – performance a cura di Trame Temporary School
ore 19.00 | Piccolo Teatro Grassi – Chiostro Nina Vinchi

TODI IS A SMALL TOWN IN THE CENTER OF ITALY di Livia Ferracchiati
ore 19.30 | Piccolo Teatro Grassi

GENJI LAB | SILENCE con Cesare Picco a cura di Yamaha
ore 21.30 | Piccolo Teatro Grassi – Chiostro Nina Vinchi | Concerto
PER MAGGIORI INFORMAZIONI
Outis – Centro Nazionale di Drammaturgia Contemporanea
Tel. + 39 02 39257055 | Cell. + 39 393 8761766
www.outis.it | www.tramedautore.it
comunicazione@outis.it

 

INFO
LUOGHI DEL FESTIVAL
PICCOLO TEATRO GRASSI E CHIOSTRO NINA VINCHI – Via Rovello, 2 Milano (MM1 Cordusio)
PICCOLO TEATRO STUDIO MELATO – Via Rivoli, 6 Milano (MM2 Lanza)
PERFORMANCE STOP AND DANCE WITH ME – Largo Greppi, Piazza Gae Aulenti, Via Dante, Piazza Castello, Piazza del Duomo – Palazzo Reale

BIGLIETTI
Intero € 15
Ridotto € 10 *
*Giovani under 26, anziani over 65, ARCI, Feltrinelli, FAI

INGRESSO LIBERO
Le performance, gli incontri con gli autori e i concerti nel Chiostro Nina Vinchi sono a ingresso libero
PRENOTAZIONI E BIGLIETTERIA
Teatro Strehler (Largo Greppi, 1)
Lu – Sa 9.45 – 18.45 continuato; Do 13.00 – 18.30
Orario e chiusura estiva
1-28 luglio Lu-Ve 9.30 – 19.30 (chiuso 29 luglio-31 agosto)

BIGLIETTERIA TELEFONICA (max 1 scatto urbano da telefono fisso)
Lu – Sa 9.45-18.45; Do 10-17. Tel: + 39 02 42411889
Orario e chiusura estiva
1-28 luglio Lu-Ve 9.30 – 19.30 (chiuso 29 luglio-31 agosto)

BIGLIETTERIA ON-LINE
www.piccoloteatro.org | www.vivaticket.it

PER MAGGIORI INFORMAZIONI
Outis – Centro Nazionale di Drammaturgia Contemporanea
Tel. + 39 0

Elèuthera: 13 luglio festa d’estate

Elèuthera apre anche quest’anno le porte del suo scantinato per una serata conviviale prima delle vacanze estive: gli amici e compagni della casa editrice vi aspettano nella redazione di via jean jaurès 9 (in fondo al cortile a destra). Quando? Giovedì 13 luglio dalle 18 alle 21

Sconto del 50% su tutto il catalogo e le novità musica e open bar con le buonissime birre artigianali del birrificio Tre pupazzi.

Una festa in compagnia di libri, autori (tra gli altri: Paolo Pasi, Daniela Danna, Roberto Festa, Giacomo Borrella, Paolo Cottino, Lucia Bertell, Lorenza Pezzica, Massimo Filippi) birrette e buone Idee!

Accorrete accorrete…

Viaggio a Berlino con visita dei campi di concentramento di Ravensbruck e Sachsenhausen

berlino viaggio campiÈ di Ventimila Leghe A.N.E.D. SESTO S.G.-MONZA, in collaborazione con Guglie Viaggi, la proposta di un viaggio a Berlino, della durata di quattro giorni, dal 9 al 12 ottobre 2015.

Berlino è la nuova capitale d’Europa. È la maggiore città e nel contempo un Land della Germania, quindi una città-stato. Capitale federale della Repubblica Federale di Germania e sede del suo governo, è uno dei più importanti centri politici, culturali, scientifici, fieristici e mediatici d’Europa e, dopo Londra, il secondo comune più popoloso dell’Unione europea.
È la città della divisione, ma anche della riconciliazione. A 26 anni dalla caduta del muro, ma anche a 70 anni dalla sconfitta del sistema politico nazista, di cui Berlino ne era il fiore all’occhiello, si andrà a riscoprire una nuova città. Con la sua NUOVA identità, frutto delle sofferenze superate. Una lezione di chi, con orgoglio e forza, ha saputo ricominciare.

Il viaggio a Berlino si propone perciò come un itinerario per i luoghi che hanno segnato questa città. Tra le tappe toccate: i luoghi della Tipografia del terrore nazista della seconda guerra mondiale con particolare attenzione a Bebel Plaz, il viale dei Tigli, il bunker di Hitler, il memoriale per gli ebrei di Europa assassinati, il quartiere ebraico, il memoriale degli omosessuali deportati. Meta principale saranno i campi di concentramento di Ravensbruck e Sachsenhausen.

Ravensbruck è un campo di concentramento che segna profondamente le coscienze: una visita importante, un campo di deportazione esclusivamente femminile. Nel complesso, tenuto conto dei decessi e dei trasferimenti, sembra accertato che a Ravensbrück furono immatricolate 125.000 donne delle quali circa 95.000 persero la vita. Circa 1.000 furono le italiane (di cui 919 identificate). Nel Settantesimo dalla Liberazione, questa visita vuole ricordare tutte le donne e i bambini vittime della guerra e del sistema concentrazionario.

Sachsenhausen era uno dei più grandi campi di concentramento nella Germania settentrionale. Sono passati per quel campo, stando ai registri ufficiali, 204.537 uomini, una buona metà dei quali vi trovarono la morte per sfinimento, per sottonutrizione, per malattia ma soprattutto perché furono assassinati dalle SS. I deportati italiani identificati sono 421. Nel campo di Sachsenhausen venivano sperimentati i metodi più aggiornati, semplici ed economici di «liquidazione» delle «sottospecie umane» (Untermenschen) invise al regime nazista.

Il viaggio è riservato ai soci Arci. È possibile inscriversi fino al 24 Luglio.

Quota individuale di partecipazione: € 500 pernottamento e prima colazione inclusa.

Per leggere il programma completo clicca qui.

Viaggio nei Balcani

viaggioneibalcaniUn viaggio nella memoria per non dimenticare la terribile guerra dei Balcani a 20 anni dagli avvenimenti di Sarajevo e di Srebrenica.

Una grande occasione per tornare nei Balcani o di andare per la prima volta accompagnati dalla storia dell’Arci in questi vent’anni e dai nostri amici di allora e di oggi.

Da sabato 11 luglio a sabato 18 luglio un viaggio nei luoghi del conflitto che, nel 1995, insanguinò i Balcani creando una frattura fra popoli che ancora oggi stenta a risanarsi.

Un viaggio che vuole essere un antidoto alla paura che ancora oggi imperversa in Europa. Paura delle religioni diverse, di chi arriva da lontano. Un viaggio per ascoltare le storie di chi ha vissuto quella guerra, per ascoltarne i ricordi e riaffermare il nostro rifiuto alla guerra.

Di seguito il programma del viaggio:
11 luglio: partenza da Firenze alle ore 7. Arrivo a Lubijana e giro della città
12 luglio: partenza per Mostar. Giro della città, visita al vecchio ponte, alle moschee e al centro storico
13 luglio: incontri con associazioni di Mostar e in serata spostamento a Sarajevo
14 luglio: visita guidata della città di Sarajevo, nel pomeriggio incontri con associazioni e visita del museo di arte contemporanea ARS AEVI
15 luglio: visita Tunel e incontri con associazioni, nel pomeriggio visita al museo storico e templibero
16 luglio: trasferimento a Srebrenica in mattinata; visita al memoriale dei caduti e incontri con le realtà locali
17 luglio: ultimi incontri a Srebrenica e trasferimento a Zagabria
18 luglio: visita di Zagabria e in serata rientro a Firenze

Il costo del viaggio è di 650 € comprendenti viaggio A/R, trattamento di mezza pensione, guida a Sarajevo e entrate nei musei oggetto di visita. Il termine ultimo per le iscrizioni è fissato per venerdì 3 luglio.

I pranzi saranno principalmente pasti veloci coperti con cassa comune gestita dal responsabile del gruppo.

Gli incontri saranno con le associazioni partner di Arci fin dalle attività di solidarietà e cooperazione portate avanti durante il conflitto, con associazioni giovanili e culturali che lavorano sul dialogo e sulla promozione dei diritti.

Per informazioni fortunato@arci.it

Convenzione ALMA MATER di Yuval Avital alla Fabbrica del Vapore

convenzioniAll’8 luglio al 29 agosto alla Fabbrica del Vapore si terrà la mostra “Alma Mater di Yuval Avital” in dialogo con il Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto.

Presentando in biglietteria la tessera i soci Arci hanno diritto all’acquisto del biglietto ridotto al prezzo di 7,50 euro.

Alma Mater è un quadro allegorico di 1200 mq, composto da uno straordinario connubio di eccellenze creative nazionali ed internazionali: l’installazione luminosa site-specific di Enzo Catellani e le creazioni di Architettura Sonora sono le colonne portanti di questo potente progetto; videoproiezioni delle leggendarie ballerine del Teatro alla Scala, Liliana Cosi e Oriella Dorella che si librano in eteree evoluzioni luminose, accompagnano inedite performance delle merlettaie di Cantù.
Alma mater viene, così, a costituirsi nella connessione delle sue componenti, forti identità che si armonizzano in un visionario unicum artistico ispirato all’archetipo della madre nutrice, per offrire ai visitatori un intenso viaggio poetico ed esplorativo, arcaico e futurista, terreno e trascendente.

Yuval Avital, artista compositore apprezzato a livello internazionale per le sue opere di massa, ha realizzato un’elaborata partitura composta da intrecci sonori, accostando frammenti di voci di nonne provenienti da tutto il mondo a sinfonie prodotte dalla natura, raccolte grazie al contributo di Centri di Ricerca Etnomusicologica, Antropologica e dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.
Favole, canti tradizionali, sussurrii e preghiere si intessono a vibrazioni sismiche, boati di vulcani, suoni di abissi e gorgoglii di gocce d’acqua, dando vita ad una foresta di 140 altoparlanti, progettati da Architettura Sonora.

All’interno della Fabbrica del Vapore è, inoltre, predisposto un Health Bar con una proposta di natural food&beverage e dove Cusumano mette a disposizione la qualità dei suoi vini.
Completano la fitta trama di composizione del progetto perfomance di artisti internazionali, eventi collaterali, workshop, laboratori e dibattiti.
Allievi del corso per fotografi di Scena dell’Accademia Teatro la Scala sono stati invitati a documentare l’evento.

Van Gogh Alive: mostra in Fabbrica del Vapore. Sconto per i soci Arci

DSC_2991VAN GOGH ALIVE

Milano Fabbrica del Vapore

6 dicembre 2013 – 9 marzo 2014

Un nuovo modo di vivere e conoscere l’arte: affascinante ed educativo. Promossa dal Comune di Milano e prodotta e realizzata insieme a Grande Exhibitions e Perlage Grandi Eventi, Van Gogh Alive è un’esperienza multimediale per tutta la famiglia. I capolavori del genio olandese prendono vita, in una vibrante sinfonia di luci, colori e suoni.

Oltre 3000 immagini proiettate in altissima definizione grazie all‘innovativo sistema SENSORY4 comporranno uno straordinario museo impossibile e offriranno un viaggio attraverso l’universo creativo e visionario dell’artista: dagli intensi cromatismi, alla tumultuosa vicenda esistenziale.

SENSORY4 utilizza infatti un sistema unico che incorpora 40 proiettori ad alta definizione, una grafica multi canale e un suono surround come quello delle sale cinematografiche. Per questo motivo è stato definito come uno dei più coinvolgenti ambienti multi screen al mondo. Immagini enormi, nitide e cristalline, così reali da desiderare di toccarle con mano, illumineranno schermi e superfici, realizzate su misura per lo spazio della Fabbrica del Vapore.

DA LUNEDI’ A VENERDI’ I SOCI ARCI POTRANNO USUFRUIRE DI UNO SCONTO SUL BIGLIETTO DI INGRESSO (10€ ANZICHE’ 12€)

Dagli esordi nei Paesi Bassi, alla Parigi degli Impressionisti, fino alla permanenza ad Arles, Saint Rémy e Auvers-sur-Oise, dove ha dipinto molti dei suoi intramontabili capolavori, Van Gogh Alive offrirà al pubblico un’immersione totale nella pittura geniale e controversa dell’artista: da “I Mangiatori di Patate”, ai celebri Girasoli – da cui Van Gogh si sentiva irresistibilmente attratto, tanto da scrivere “Il Girasole, in un certo senso, mi appartiene” – dalle Notti Stellate allo struggente, ultimo quadro, Campo di Grano con Corvi.

Il percorso attraverso la pittura di Van Gogh – suddiviso in “movimenti” come fosse una partitura musicale – sarà arricchito dalla proiezione dei disegni delle sue opere, che permetteranno al pubblico di conoscere la genesi creativa dei quadri e di alcuni brani tratti dalle lettere in grado di offrire uno spaccato della vita dell’artista, delle sue idee e del suo tormento interiore.

Raccolte e pubblicate dalla cognata di Van Gogh, Jo van Gogh-Bonger, il corpus di 902 missive, indirizzate al fratello Theo o ai suoi amici, racconta attraverso le parole dello stesso Vincent il lavoro dell’artista, le sue fonti d’ispirazione, il dramma cupo della follia con cui lottò, senza riuscire a salvarsi.

L’alta definizione delle immagini proiettate consentirà, inoltre, una visione inedita e ravvicinata dei dettagli delle opere, della straordinaria tecnica, dell’utilizzo del colore, peculiare e avanguardistico per il suo tempo.

Van Gogh Alive è patrocinata dalla Provincia di Milano, Assessorato all’Istruzione e all’Edilizia Scolastica, Van Gogh Alive Lab, realizzato grazie alla sponsorship di Winsor & Newton, è patrocinato dalla Regione Lombardia, Assessorato all’Istruzione, Formazione e Lavoro.

 

VAN GOGH ALIVE

Milano Fabbrica del Vapore

Via Procaccini 4 – 20154

www.vangoghalive.it

 

aperto tutti i giorni

dalle 10 alle 20

giovedì e sabato dalle 10 alle 23

(ultimo ingresso consentito fino ad un’ora prima della chiusura della mostra)

 

Biglietti

Adulti 12 euro

MITO dal 4 al 21 settembre. Convenzione per i soci Arci

banda logoDal 4 al 21 settembre, per 18 giorni, il Festival MITO SettembreMusica unisce per la settima volta le città di Milano e Torino: un unico grande palcoscenico con oltre 200 appuntamenti che invadono tanti luoghi diversi delle due città, dalle sale da concerto e auditorium a chiese, piazze, cortili, musei e palazzi; e avvicinano alla musica un pubblico nuovo e sempre più vasto. Un Festival accessibile a tutti, grazie all’abbattimento dei prezzi e ai tanti concerti offerti gratuitamente, diventa occasione di intrattenimento e divertimento, di gioia sincera dell’ascolto.

Festival di tutte le musiche, MITO SettembreMusica è il palcoscenico ideale per ripercorrere le storie della musica che attraversano i differenti generi: dall’antica alla classica fino alla contemporanea, dal jazz alle espressioni più innovative della musica elettronica. La musica di oggi affonda le proprie radici nel passato, le vive, assorbe e trasforma, proiettandosi in un futuro che spesso vede convivere espressioni e realtà musicali apparentemente distanti. Il Festival MITO SettembreMusica riunisce artisti e musicisti di levatura internazionale per un cartellone all’insegna della qualità e trasversalità.

Yuri Temirkanov, Antonio Pappano, Zubin Mehta, Vadim Repin, Mario Brunello, Aldo Ciccolini, Gianandrea Noseda e William Christie sono solo alcuni degli artisti del vasto panorama classico che si esibiscono al Festival. Accanto a loro il jazz di Franco D’Andrea, Gregory Porter, Dean Bowman, la voce di Chrysta Bell, David Sylvian, i Braids, il tango di Luis Bacalov, un omaggio a Rachmaninov con giovani talenti del pianismo internazionale, e ancora Gidon Kremer, Truls Mørk, Khatia Buniatishvili, Sol Gabetta, Salvatore Accardo e tanti spettacoli per bambini e ragazzi.

E’ possibile, per i soci ARCI, usufruire del 10% di sconto sull’acquisto del singolo biglietto dell’edizione milanese, ad eccezione dei concerti a €5. Per ogni tessera presentata corrisponde un solo biglietto per concerto.

Per ottenere lo sconto è necessario presentare la tessera associativa 2013 direttamente alla Biglietteria di MITO SettembreMusica di Milano, oppure un’ora prima dell’inizio dei concerti alle biglietterie delle relative sedi dei concerti MITO

Il programma completo è su www.mitosettembremusica.it

Per informazioni e acquisto biglietti :

Biglietteria MITO Settembre Musica

Via Dogana, 2 piano terra 20121, Milano

Tel. 02 88464725/02 88464748

Aperto dal lunedì al venerdì 10.30-16.30 fino 23 agosto

da lunedì 26 agosto a sabato 21 settembre aperto tutti i giorni 10.30-18.30

chiusura da lunedì 5 a domenica 18 agosto

c.mitoinformazioni@comune.milano.it

 

www.mitosettembremusica.it

 

Milano Film Festival dal 5 al 15 settembre. Convenzione per i Soci Arci

banner-standard2_miniLa 18° edizione di Milano Film Festival si terrà quest’anno dal 5 al 15 settembre 2013.

Saranno 11 giorni di cinema, musica e incontri con ospiti e registi internazionali.

I Soci Arci, a partire dal 15 Luglio, potranno acquistare l’abbonamento all’intera rassegna al prezzo di 35€ invece di 55€

E’ sufficiente collegarsi al sito del Milano Film Festival ed effettuare l’acquisto. Gli utenti riceveranno un’email di conferma che li inviterà a presentarsi all’infopoint del festival a partire dal 3 settembre, dove potranno ritirare l’accredito presentando la tessera ARCI e il documento di identità.

Consulta la pagina Abbonamenti – Convenzioni del Milano Film Festival

 

MILANO FILM FESTIVAL

open platform for international cinema

Milano, 5-15 settembre 2013

Centro nevralgico del festival sarà come sempre il Teatro Strehler di Milano, con il suo Sagrato, e il Teatro Studio, al quale si affiancheranno il Parco Sempione, vera e propria piazza del festival, e altri luoghi in città, che si animeranno per 11 giorni di cinema, musica e incontri con ospiti e registi internazionali.

Nuova edizione

La diciottesima edizione prosegue il percorso iniziato dai due direttori Alessandro Beretta e Vincenzo Rossini, che anche quest’anno curano un festival attento alle nuove produzioni e al cinema indipendente, che presenta circa 200 opere per tracciare un percorso tra le più coraggiose cinematografie nazionali, raramente visibili in sala, tra anteprime internazionali e incontri con i talenti emergenti.

Programma

Il programma prevede il concorso lungometraggi, aperto solo a opere prime e seconde di registi provenienti da ogni parte del mondo, il tradizionale concorso cortometraggi, riservato a registi under 40, la seconda parte di Italia 80, la retrospettiva dedicata al cinema italiano degli anni ottanta; il focus dedicato a Sylvain George, con un workshop per giovani cineasti che porterà alla relizzazione di un film collettivo; la nona edizione della rassegna Colpe di Stato, che indaga il sistema di potere nel mondo, The Outsiders (che raccoglie anteprime e eventi speciali), il Focus Animazione con la tradizionale maratona di cortometraggi e un workshop pratico, l’appuntamento per i più piccoli con il milano film festivalino, gli appuntamenti di musica sul Sagrato, workshop e masterclass per professionisti e per il grande pubblico.

L’appuntamento è dal 5 al 15 settembre 2013; per tutti gli aggiornamenti è sempre consultabile il sito www.milanofilmfestival.it

Milano Film Festival è una produzione esterni*

*esterni è un’impresa culturale che dal 1995 progetta spazi pubblici, disegna servizi per piccole e grandi comunità, promuove e realizza eventi di aggregazione, sviluppa campagne di comunicazione necessaria e partecipata. Lavora con enti pubblici e privati in Italia e all’estero, condividendo competenze, progetti e risorse.

www.esterni.org