Tag: Movimento Consumatori

Convegno “Indebitamento del consumatore, problemi e soluzioni” – 9 febbraio 2015

9 febbraio 2015 ore 16.30 via Carmagnola 4 (zona Isola) c/o libreria Les Mots.

Incontro pubblico organizzato da Movimento Consumatori Milano per approfondire le principali problematiche relative ai problemi di sovraindebitamento dei consumatori e le soluzioni pratiche per risolverli.

Scarica la locandina Locandina-eventi-Salvafamiglie-Milano.pdf

La partecipazione è gratuita fino a esaurimento posti disponibili. Per iscriversi cliccare qui.

Multa Antitrust a Telecom, H3G, Vodafone e Wind. Movimento Consumatori: bene AGCM, aziende risarciscano subito i consumatori

antritrust multa

L’Antitrust ha sanzionato i principali operatori di telefonia per pratiche commerciali scorrette nell’ambito della commercializzazione di servizi premium non richiesti, utilizzati durante la navigazione via internet dallo smartphone.

Questo ennesimo gravissimo episodio sanzionato dall’Antitrust dimostra ancora una volta che le liberalizzazioni di parte dei mercati, come quello della telefonia, di per sé non sono mai sufficienti a garantire vantaggi reali per i consumatori se gli attori delle singole filiere non declinano il loro agire economico su parametri rispettosi delle persone, a prescindere dall’esistenza di una specifica normativa che vieti o meno una pratica commerciale.

“Quello che troviamo gravissimo – dice Alessandro Mostaccio, segretario generale di Movimento Consumatori – è che non è pensabile che queste aziende non fossero consapevoli dell’illegittimità del proprio comportamento.

Questo dimostra che, come sempre, la massimizzazione del profitto per le Telco conta più della propria immagine aziendale e purtroppo dei diritti dei cittadini”. “Ieri erano le numerazioni speciali oggi sono le app – continua Mostaccio - cambiano gli strumenti di ingiusto profitto, ma il risultato è sempre lo stesso: i consumatori sono carne da macello, alla faccia della responsabilità sociale d’impresa. Ora è doveroso che le Telco chiedano scusa ai consumatori e si impegnino a trovare al più presto le modalità per restituire quanto illegittimamente addebitato”.

Gli utenti possono affidarsi al Movimento Consumatori per chiedere il risarcimento del maltolto, rivolgendosi allo sportello del Consumatore on line (www.sportello.movimentoconsumatori.it) o possono scrivere un’email a sostelefonia@movimentoconsumatori.it.

Rimborsi Egitto: dopo provvedimenti Antitrust Movimento Consumatori diffida i tour operator a restituire gli acconti quando viene meno la “finalità turistica”

egitto

Movimento Consumatori, a partire dall’agosto del 2013, ha inviato decine di segnalazioni all’Antitrust per la mancata restituzione di somme pagate a tour operator per viaggi in Egitto, annullati dopo lo “sconsiglio” della Farnesina a recarsi nel paese dove era scoppiata la guerra civile. Nell’estate scorsa ha diffidato i tour operator a restituire pagamenti per viaggi in Terra Santa e Israele.

Oggi sei operatori (Alpitour, Veratour, Swantour, Going/Bluvacanze, Settemari e Amico Tour Resort Travel), all’esito del procedimento dell’Autorità, si sono impegnati a rimborsare ai consumatori importi pagati a vario titolo (costi di gestione pratica, quote di iscrizione, assicurazioni e acconti) per viaggi in Egitto.

“Apprezziamo l’impegno dei sei tour operator - afferma Marco Gagliardi dell’ufficio legale MC – e riteniamo che sia un riconoscimento dovuto e sacrosanto dei diritti dei turisti. Da domani tutti i tour operator, compresi quelli che oggi non si sono impegnati e contro cui valuteremo azioni collettive, dovranno sempre provvedere a restituire acconti o somme trattenute a diverso titolo, tutte le volte che sarà vanificata la la ‘finalità turistica’, ad esempio in caso di epidemie nel Paese di destinazione, fenomeni naturali, rischi di terrorismo o guerre”.

MC invita tutti i tour operator – anche quelli che ad oggi non hanno assunto gli impegni presso l’Agcm – a provvedere senza indugio ai rimborsi e a farsi sempre promotori di un’adeguata informazione in caso di rischi nei Paesi di destinazione dei pacchetti turistici.

Suggerisce ai consumatori di segnalare pratiche commerciali scorrette e violazione dei propri diritti non solo all’Antitrust, ma anche alla email sosturista@movimentoconsumatori.it o tramite lo Sportello del Consumatore sul sito www.sportello.movimentoconsumatori.it

 

Famiglie lombarde e spreco alimentare

Un convegno espone i risultati dell'indagine sulle famiglie lombarde

venerdì 28 novembre, 2014

presso LA CASA DELL'ENERGIA, Piazza Po, 3 - Milano

Giganteschi bidoni della spazzatura che tracimano di cibi ancora commestibili e statistiche che raccontano di  tonnellate di generi alimentari buttati in pattumiera perché non piacciono più. Ma è veramente questa la realtà di ogni giorno? Davvero le famiglie lombarde sono così distratte e sprecone? Assolutamente no. Almeno questo è il risultato che emerge dalla ricerca realizzata nell'ambito del progetto “Risparmia(ti) lo spreco” promossa da Adiconsum Lombardia, Cittadinanzattiva Lombardia e Movimento Consumatori che, con il patrocinio del Comitato scientifico di Expo, hanno indagato il rapporto tra famiglie lombarde ed eccedenze alimentari.  2.727 famiglie lombarde, fra il 25 giugno ed il 15 luglio 2014, hanno risposto ad un questionario fornendo una base dati di assoluto rilievo. L'elaborazione dei dati  verrà presentata a Milano, presso la Casa dell'Energia, Piazza Po, 3, venerdì 28 novembre, 2014, alla vigilia della colletta alimentare, in concomitanza con la settimana europea per la riduzione dei rifiuti . Due evidenze. Le famiglie lombarde si considerano attente e parsimoniose. In una scala da 1 a 7, dallo zero spreco al troppo spreco, le famiglie lombarde si collocano attorno al valore 3,5, che significa “sprechiamo poco”. Anche quando si creano eccedenze, l'obiettivo è cercare di non buttare via attivando strategie diversificate, ma univoche. Perché si creano eccedenze? Perché le famiglie più complesse – per numero e composizione - presentano una domanda di pasti differenziata, non sempre pianificabile e comunque soggetta a frequenti variazioni. Chi vive solo e ha relazioni sociali più prevedibili riesce a pianificare meglio e, di conseguenza, ottimizza acquisti e  consumi. Le eccedenze però finiscono solo in minima parte nella spazzatura. I piatti vengono spesso riproposti nei pasti successivi, rielaborati in nuove preparazioni oppure congelati. Solo quando le opzioni sono finite – e recuperare costa più che gettare - si butta via!! La gestione della dispensa è un punto di forza per ridurre al minimo le eccedenze e sono molti gli accorgimenti messi in atto, dalla lista della spesa, al controllo dello stato di conservazione degli alimenti (a prescindere dalla data di scadenza che in ogni caso è un elemento determinante soprattutto al momento dell'acquisto). La ricerca è parte del progetto RISPARMIA(TI) LO SPRECO che si inserisce nell’ambito del Programma generale di intervento 2013 della Regione Lombardia con l’utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico e vede la partecipazione in qualità di partner di A2A, che ospiterà l’evento di presentazione dei risultati della ricerca, Fondazione Banco Alimentare, Auchan, Simply, Klikkapromo, IntesaSanpaolo, Arci Milano, Camera di Commercio di Milano, Camera di Commercio di Varese, Confcommercio Lombardia. Per info e per ulteriori dati dell'indagine potete contattare: Adiconsum Lombardia, Carlo Piarulli, tel. 3295922457 Cittadinanzattiva Lombardia, Betty Dell'Arciprete, tel. 3277365748 Movimento Consumatori Lombardia, M. Cristina Osnaghi, tel. 02 80582126

L’EXPO del consumatore – risparmia(ti) LO SPRECO

VENERDI' 28 NOVEMBRE 2014 - ORE 9.30

Casa dell'energia e dell'ambiente - piazza Po 3 - Milano

PRESENTAZIONE DELL'INDAGINE SULLO SPRECO ALIMENTARE

realizzata da Adiconsum, Cittadinanzattiva e Movimento Consumatori

nell'ambito del progetto "Risparmia(TI) lo spreco" e curata dal prof. Flavio Merlo

 

Si prega di confermare la propria partecipazione inviando i propri dati, entro il 21 novembre, a: risparmiatilospreco@gmail.com

 

Realizzato nell'ambito del Programma generale di intervento 2003 della Regione Lombardia con l'utilizzo dei fondi del Ministero dello Sviluppo Economico.

Movimento Consumatori: bene sanzione dell’Antitrust a Trenitalia. ora interverremo a fianco dell’AGCM nel procedimento di impugnazione al Tar annunciato da Trenitalia

Movimento Consumatori esprime grande soddisfazione per la decisione assunta dall'Antitrust, che ha accolto integralmente le contestazioni che da anni MC rivolge a Trenitalia S.p.A. in relazione alle sanzioni per irregolarità di viaggio e dichiara che interverrà a fianco dell'AGCM nel procedimento di impugnazione avanti al Tar preannunciato da Trenitalia, affinché i diritti dei viaggiatori siano definitivamente riconosciuti. “In relazione al procedimento relativo agli indennizzi e rimborsi per ritardi – commenta Monica Multari dell’ufficio legale di Movimento Consumatori - l'associazione si sarebbe aspettata quanto meno il ripristino delle condizioni, più favorevoli, esistenti anteriormente alle modifiche introdotte da Trenitalia nel 2009”. In allegato, lo schema di riepilogo dei bonus precedentemente riconosciuti. Bonus precedenti

L’EXPO DEL CONSUMATORE – RISPARMIA(TI) LO SPRECO: INVITO A PARTECIPARE AL MONITORAGGIO

Adiconsum Lombardia, Cittadinanzattiva e Movimento Consumatori, con il sostegno di Regione Lombardia, promuovono la ricerca “L'Expo del Consumatore – Risparmia(TI) lo Spreco”.

L'obiettivo dell'indagine è rilevare quali comportamenti mettono in pratica i consumatori lombardi in tema di sostenibilità, lotta allo spreco, risparmio energetico e salvaguardia ambientale.

Si vuole individuare un gruppo di famiglie che per 4 settimane, a partire da ottobre 2014, compilino quotidianamente un diario che dia evidenza delle scelte di acquisto, dei consumi, degli sprechi, ma anche delle buone pratiche, che avvengono tra le mura domestiche.

La collaborazione sarà gratuita.

Prima dell'inizio dell'indagine, un nostro operatore fornirà tutte le istruzioni utili e gli strumenti necessari per la buona riuscita della ricerca.

Al termine dell'indagine, alle famiglie che avranno collaborato fattivamente alla ricerca sarà riconosciuto un premio quale forma di ringraziamento per il lavoro svolto.

Se siete interessati e volete partecipare a questa iniziativa, leggete e compilate questa scheda per una prima selezione, vi contatteremo esclusivamente via mail.

Le famiglie selezionate saranno contattate via mail entro il 30 settembre per confermare e formalizzare l'adesione all'iniziativa.

L’EXPO DEL CONSUMATORE – RISPARMIA(TI) LO SPRECO: INVITO A PARTECIPARE AL MONITORAGGIO

Adiconsum Lombardia, Cittadinanzattiva e Movimento Consumatori, con il sostegno di Regione Lombardia, promuovono la ricerca “L'Expo del Consumatore – Risparmia(TI) lo Spreco”.

L'obiettivo dell'indagine è rilevare quali comportamenti mettono in pratica i consumatori lombardi in tema di sostenibilità, lotta allo spreco, risparmio energetico e salvaguardia ambientale.

Si vuole individuare un gruppo di famiglie che per 4 settimane, a partire da ottobre 2014, compilino quotidianamente un diario che dia evidenza delle scelte di acquisto, dei consumi, degli sprechi, ma anche delle buone pratiche, che avvengono tra le mura domestiche.

La collaborazione sarà gratuita.

Prima dell'inizio dell'indagine, un nostro operatore fornirà tutte le istruzioni utili e gli strumenti necessari per la buona riuscita della ricerca.

Al termine dell'indagine, alle famiglie che avranno collaborato fattivamente alla ricerca sarà riconosciuto un premio quale forma di ringraziamento per il lavoro svolto.

Se siete interessati e volete partecipare a questa iniziativa, leggete e compilate questa scheda per una prima selezione, vi contatteremo esclusivamente via mail.

Le famiglie selezionate saranno contattate via mail entro il 30 settembre per confermare e formalizzare l'adesione all'iniziativa.

7 minuti per aiutarci a capire come evitare lo spreco alimentare

COMPILA IL QUESTIONARIO

Movimento Consumatori, insieme ad Adiconsum e Cittadinanzattiva, promuove un’indagine in Lombardia su come si generano  eccedenze alimentari a livello domestico e come si può evitare che diventino spreco.

L'obiettivo dell’indagine è quello di monitorare quali le ragioni per cui in casa si creano delle eccedenze alimentari e quali sono le  pratiche che i consumatori adottano per prevenire gli sprechi alimentari sia nel momento dell'acquisto che in quello del consumo.

Trasporti ferroviari. Da oggi l’Italia si allinea all’Europa: i passeggeri possono far valere i loro diritti. Movimento Consumatori offre assistenza per inviare reclami e segnalazioni.

Entra oggi in vigore il decreto legislativo n. 70/2014 che attribuisce all’Authority dei trasporti il potere sanzionatorio sulle imprese ferroviarie in caso di violazione dei diritti dei passeggeri. Per mancata informazione su ritardi, soppressione dei treni, violazione dell’obbligo di trasporto di biciclette, inefficienze nella vendita dei biglietti, inosservanza degli obblighi nel risarcimento dei danni a passeggeri e bagagli, scarsa assistenza ai passeggeri e in particolare ai disabili – ma non in caso di ritardi e scarsa pulizia - i passeggeri potranno prima presentare un reclamo e, decorsi 30 giorni, presentare in seconda istanza reclamo all’Autorità che accerterà le violazioni e applicherà le sanzioni che vanno da un minimo di 150 a un massimo di 20 mila euro. L’Autorità è ora tenuta ad adottare procedure, anche telematiche, per la ricezione delle segnalazioni.“Finalmente Trenitalia dovrà impegnarsi a rispettare standard di qualità del servizio europei non solo nell’alta velocità ma anche in ambito di trasporti regionali” afferma Marco Gagliardi, responsabile del settore Trasporti MC - restano però spazi da riempire per avere una tutela piena, ad esempio, introducendo sanzioni in caso di ritardi sistematici e scarsa pulizia, così come indennizzi forfettari a vantaggio diretto dei passeggeri e procedure di conciliazione”.Le sedi di MC forniscono assistenza sia nella compilazione dei reclami contro Trenitalia e altri gestori, che nella raccolta delle segnalazioni all’Autorità dei Trasporti.

Indirizzi e recapiti delle sedi di Movimento Consumatori sono presenti sul sito www.movimentoconsumatori.it