Twitter

Tag: Expo dei Popoli

25 novembre – Diritto al cibo e riscaldamento globale: conferenza verso la Cop 21 di Parigi

expopopoli“Il cibo – inteso come produzione agricola, trasformazione, trasporto e gestione dei rifiuti – ha un impatto rilevante sulle emissioni di gas serra, sul cambio d’uso dei suoli, sul consumo di risorse naturali e quindi sul cambiamento climatico.

È necessario ridisegnare gli attuali sistemi agro-alimentari ancora fortemente basati su chimica e petrolio e pianificare la transizione verso modelli più sostenibili dal punto di vista ambientale, sociale, economico ed istituzionale.

A pochi giorni dall’apertura della COP21 di Parigi e della Marcia per il Clima in programma a Roma il prossimo 29 novembre, Expo dei Popoli propone di assumere l’Agroecologia come nuovo paradigma di riferimento e, in collaborazione con la Fondazione Cariplo, chiama esperti e decisori politici, italiani e stranieri, a confrontarsi sulle politiche necessarie alla sua implementazione a livello locale, nazionale e internazionale.

All’Acquario Civico di Milano, in via Gadio 2, sala Vitman.”
Per approfondire e leggere il programma della giornata:http://expodeipopoli.it/appuntamenti-it-it-it/diritto-al-cibo-e-riscaldamento-globale-conferenza-verso-cop-21/

Expo dei Popoli: report conclusivo

expo popoliSi è concluso con successo Expo dei Popoli. Expo dei Popoli è il forum internazionale della società civile e dei movimenti contadini,  tenutosi dal 3 al 6 Giugno a Milano alla Fabbrica del Vapore, il cui scopo era rispondere alla sfida di “Nutrire il Pianeta” applicando i principi della Sovranità Alimentare e della Giustizia Ambientale.

Obiettivi principali del forum erano quelli di affiancare le voci dei popoli a quelle dei governi e delle imprese transnazionali e di qualificare Milano e l’Italia come una delle tappe della società civile e dei movimenti mondiali verso i due grandi appuntamenti ONU dell’anno: l’Agenda di Sviluppo Post-2015 e l’Accordo globale contro il Cambiamento Climatico.

L’iniziativa ha goduto di grande successo, come testimoniano i numeri:

· 180 delegati in rappresentanza di 14 reti internazionali;
· 600 persone in sala come pubblico NON pagante e oltre 1.500 in streaming;
· 700 persone agli spettacoli serali;
· 50 testate giornalistiche registrate;
· centinaia di articoli e passaggi radio e TV, compresi i canali RAI;
· 210 mila le visualizzazioni dei nostri post su sito e social network.

Ma soprattutto ci sono state le facce, le emozioni e i racconti di coloro che hanno consentito la realizzazione del “sogno”: i delegati, i rappresentanti delle 50 associazioni e Ong organizzatrici, lo staff, i volontari, i fornitori, gli artisti, i curiosi.
E’ stata una grande fatica ma anche una grandissima soddisfazione. Siamo già al lavoro per capire come fare “tesoro” dei risultati raggiunti.

Per approfondire quanto trattato al forum internazionale clicca qui, oppure visita il sito: expo dei popoli.

 

Grazia a tutti quelli che nell’Arci hanno lavorato, seguito o organizzato incontri per Expo dei Popoli.

 

Arci in Festa al Carroponte

carroponte2015Dal 1 al 5 luglio si terrà Arci in Festa al Carroponte, con concerti, dibatti e l’atmosfera tipica della miglior arena estiva della Città Metropolitana.

Sul palco vedremo Timber Timbre, CocoRosie, The Bluebeaters, la Treves Blues Band, Giardini di Mirò & Max Collini.

Tutti i giorni, dalle 20 alle 21.30, un incontro dedicato a diversi temi.

Parleremo di:
1 luglio  Expo dei Popoli, bilancio del forum internazionale della società civile e dei movimenti contadini
2 luglio  L’altra parte di me, presentazione del libro con la presenza dell’autrice Cristina Obber, a cura del circolo Malabrocca
3 luglio  Grecia, la solidarietà con il popolo e le ragioni del referendum
4 luglio  Le Radici del Blues, con Roberto Caselli, autore del libro “Storia del Blues” in uscita ad ottobre
5 luglio  Nuovi e Vecchi Fascismi, con presentazione della ricerca a cura del Circolo Arci 26×1 e presentazione dei viaggi della memoria a cura del Circolo Arci Ventimilaleghe.

Vi aspettiamo numerosi!

Expo dei Popoli dal 3 al 5 giugno alla Fabbrica del Vapore

expodeipopoliExpo dei Popoli è il forum internazionale della società civile e dei movimenti contadini che si svolgerà a Milano, in Fabbrica del Vapore, dal 3 al 5 di giugno 2015 per rispondere alla sfida di “Nutrire il Pianeta” applicando i principi della Sovranità Alimentare e della Giustizia Ambientale.

Il Comitato organizzatore è composto da oltre 40 organizzazioni no-profit italiane che hanno sottoscritto un  Manifesto che offre chiare indicazioni sulle soluzioni da mettere in campo per vedere finalmente riconosciuti e garantiti il diritto ad un’alimentazione adeguata e un uso equo e sostenibile delle risorse naturali.

Decine sono le reti internazionali invitate per un totale di 150 delegati attesi dai cinque continenti.

Obiettivi principali del forum sono quelli di affiancare le voci dei popoli a quelle dei governi e delle imprese transnazionali e di qualificare Milano e l’Italia come una delle tappe della società civile e dei movimenti mondiali verso i due grandi appuntamenti ONU dell’anno: l’Agenda di Sviluppo Post-2015 e l’Accordo globale contro il Cambiamento Climatico.

3 giugno


11078145_707992732642851_1624329244113177524_o10.00-10.15 –
 Apertura dei lavori
Giosuè De Salvo (Comitato Expo dei Popoli, Italia)
Hanny Van Geel (Coordinamento europeo La Via Campesina, Olanda)
Raffaella Scalisi (Direttore Relazioni Internazionali – Città di Milano)

10.15-10.45 – “Denunciare e contrastare Land e Water Grabbing”
Jorge Stanley Icaza (Consiglio internazionale del Trattato indigeno, Panama)

10.45-11.15 – “Promuovere l’agroecologia e respingere la sua cooptazione da parte del food-system industriale” 
Maria Noel Salgado (Movimento AgroEcologico Latino Americano, Uruguay)

11.15-11.30 – Coffee Break

11.30-12.00 – “Costruire mercati stabili e solidali privilegiando economie e commerci locali”
Euclides Mance (Solidarius, Brasile)

12.00-12.30 – “Costruire reti alternative del cibo e Food Council”
Isabel Saint Germain (Equiterre, Quebec)

12.30-13.00 – “Supportare un consumo sostenibile”
Tristram Stuart
 (Feedback, Regno Unito)

Dalle 14,30 alle 18,  Speakers Corner
tribuna a disposizione dei partecipanti al forum

Ingresso gratuito

21.00 Frankie hi-nrg mc +
Orchestra di Via Padova

frankieorchestra

4 giugno

10:00-10:15 – Apertura lavori
Roberto Sensi (Comitato Expo dei Popoli, Italia)

10:15-10:45 – “Combattere il cambiamento climatico e promuovere la dismissione dei combustibili fossili”
un rappresentante di Climate Action Network

10:45-11:15 – “Proteggere la biodiversità e garantire l’accesso alle risorse genetiche da parte dei contadini e dei popoli”
Carlo Petrini (Slow Food International, Italia)

11.15-11.30 – Coffee Break

11:30-12:00 – “Sviluppare politiche pubbliche basate sulla sovranità alimentare”,
Javier Sanchez (Coordinamento europeo La Via Campesina, Spagna)

12:00-12:30 – “Promuovere la governance dell’agricoltura e del cibo con la piena partecipazione della società civile e dei movimenti sociali”
Emily Mattheisen
 (Habitat International Coalition, Egitto)

12:30-13:00 – “Denunciare i veri ostacoli del cambiamento: gli accordi di libero scambio, la speculazione finanziaria e lo sviluppo guidato dalle corporation” Deborah James (Center for Economic and Policy Research, USA)

Dalle 14,30 alle 18,  Speakers Corner
tribuna a disposizione dei partecipanti al forum

Ingresso gratuito

21.00 Diego Parassole +
Giobbe Covatta

diegogiobbe

5 giugno

14:15-14:30 – Apertura lavori
Giuseppe De Santis e Silvia Stilli (Comitato Expo dei Popoli, Italia)

14:30-14:45 – Sovranità alimentare come progetto politico
Ibrahima Coulibaly
 (CNOP, Mali)

14:45-17:30– Presentazione documento conclusivo 

Rodolfo Gonzalez Greco (CLOC, Argentina)
Jan Douwe van der Ploeg (Univeristy of Wageningen, Netherland)
Maryam Rahmanian (Cenesta, Iran)
Judith Hitchman (Urgenci, International Community Supported Agriculture Network)

17:30-17:45 – Chiusura lavori
Chiara Pirovano (Comitato Expo dei Popoli (Italia)

Marta Benavides (Global Call to Action Against Poverty – GCAP)

Diritti della terra e dei popoli: il caso dell’India 15 giugno al Carroponte e 16 giugno alla Casa dei Diritti

indexDiritti della terra e dei popoli land grabbing vs sicurezza alimentare: il caso dell’India

15 giugno al Carroponte di Sesto San Giovanni e il 16 giugno alla Casa dei Diritti di Milano alla presenza del media/attivista Sanjay Kak

Sicurezza alimentare vs sviluppo industriale, risorse fondamentali e beni comuni sacrificati sull’altare delle SEZ (Zone Economiche Speciali), antiche popolazioni indigene e territori quanto mai ricchi di tradizioni e biodiversità spazzati via nel più indiscriminato land grabbing per favorire gli interessi dell’industria estrattiva. E’ la drammatica attualità dell’India di oggi, che improvvisamente fa notizia per l’obbrobrio dei quotidiani stupri, per lo scempio dei corpi impiccati dopo essere stati violati, per l’ulteriore brutalità con cui la forza pubblica punisce i sit in di protesta invece che difenderli; mentre nelle zone rurali e tribali si consuma ormai da tempo la violenza degli espropri di terre fertilissime, il forzato esodo dalle campagne, il sistematico inquinamento e prosciugamento dei corsi d’acqua – con le conseguenze di siccità, livelli emergenziali di fame e violazione dei diritti più fondamentali (in primis il diritto alla vita e al cibo), che non fanno notizia…

Se ne parlerà in un doppio appuntamento

– il 15 giugno (dalle 19.30 alle 21) al Carroponte, Via Granelli 1, Sesto San Giovanni
– il 16 giugno (dalle 18 alle 21) alla Casa dei Diritti, Via De Amicis 10, Milano

In occasione dell’anteprima in Italia del documentario RED ANT DREAM di Sanjay Kak

Il 15 giugno al Carroponte di Sesto San Giovanni (dalle 19.30 alle 21), si analizzeranno le difficoltà di vedere riconosciuti i cosiddetti “diritti indigeni” all’interno di una considerazione internazionale dei Diritti Fondamentali, con gli interventi di:

Sanjay Kak media/attivista, autore del documentario RED ANT DREAM

Alfredo Luis Somoza
Presidente ICEI, ex rappresentante della Lega per i Diritti dei Popoli presso il Working Group on Indigenous Affairs/UN, docente nella Winter School dell’ISPI

Luigi Lusenti
ARCS/Expo dei Popoli

La proiezione del film RED ANT DREAM, in programma il 16 giugno alla Casa dei Diritti (dalle 18 alle 21), verrà introdotta da Francesca Casella, che dall’interno di Survival International ha contribuito in modo rilevante alla campagna internazionale in difesa degli indigeni Dongria Kondh contro la multinazionale Vedanta – tra i conflitti ambientali ripresi appunto anche nel film.
Comunicato Stampa

Diritti della terra e dei popoli_flyer

Arci ed Expo

expo-milanoDa Expo dei Popoli a Cascina Triulza: l’impegno di Arci e di una buona fetta del Terzo Settore, lombardo e non solo, perchè sia un Expo dei contenuti, un Expo giusto che dia spazio e visibilità ai progetti di cooperazione e solidarietà internazionale, alle buone pratiche legate alla sostenibilità ambientale, alla sovranità e al consumo critico. Con il primo padiglione nella storia di Expo dedicato alla società civile.

Ecco l’intervista di ArcipelagoMilano al nostro Presidente Emanuele Patti

 

 

 

FOOD PEOPLE FESTIVAL: il cibo raccontato da Expo dei Popoli

expopopoli

 

 

 

 

 

 

 

 

La prima edizione del festival organizzato dall’Expo dei Popoli a Milano: cinema, incontri e mercatino bio in occasione della Giornata mondiale dell’alimentazione

Quando e dove:

Giovedì 17 ottobre 2013 / Acquario civico di Milano – viale Gadio 2, Milano

Sabato 19 ottobre 2013 / Stecca degli artigiani – via De Castillia 26, Milano

Milano, 7 ottobre 2013 – Il comitato Expo dei Popoli organizza a Milano la prima edizione di Food People Festival, due giorni di eventi intorno al cibo e ai temi della sovranità alimentare: il diritto dei popoli a un cibo salubre, culturalmente appropriato, prodotto attraverso metodi sostenibili ed ecologici.

Si comincia dall’Acquario Civico di Milano, il 17 ottobre alle 18,00, per parlare di sistemi alimentari alternativi e buone pratiche per un’agricoltura sostenibile.

Alle 18.00, la presentazione del libro “La terra che vogliamo”, di Beppe Croce e Sandro Angiolini, apre una tavola rotonda sulle soluzioni sostenibili ai problemi che condizionano il sistema agro-alimentare industriale: partecipano Beppe Croce e alcuni esperti sul tema tra cui Andrea Poggio e Claudia Sorlini del Comitato scientifico per Expo del comune di Milano.

A seguire Legambiente, Acra-Ccs e Mani Tese presenteranno il progetto Hungry for rights e alcune delle buone pratiche agricole selezionate per la loro sostenibilità, inoltre verrà lanciata la piattaforma virtuale per costruire una rete tra produttori e consumatori, ma anche enti locali e istituzioni (www.hungryforrights.org). Si chiude con un aperitivo bio.

Gli appuntamenti continuano il 19 ottobre, alla Stecca degli Artigiani, nel cuore del quartiere Isola, dalle 9.30 alle 23.30 per scoprire di più sul tema della sovranità alimentare.

Dalle 9.00 alle 17.00 i produttori di Aiab – Associazione Italiana Agricoltori Biologici, organizzano “Il verziere Bio” mercato di prodotti biologici all’insegna del gusto e della sostenibilità e si potranno visitare le mostre: “Food Cloud”: un racconto per immagini sul cibo e sulle sue interazioni e trasformazioni più significative e sorprendenti, a cura di Acra-Ccs e “Schizzi d’acqua”, un originale percorso di educazione ambientale e interculturale che mette a confronto artisti dall’Italia e dall’Africa con vignette e fumetti dedicati all’acqua, a cura di Amref.

Dalle 9.00 alle 11.45 appuntamento con Wwf per il convegno Fermare il consumo del suolo: prospettive per l’agricoltura e per la sovranità alimentare” e dalle 11.45 alle 13.00 con Arcs per la presentazione del progetto Cooperativa Insieme di Bratunac – Bosnia Erzegovina: una esperienza di economia rurale sostenibile nei Balcani.

Alle 15,30 un incontro/confronto su buone pratiche nella valorizzazione delle colture del riso in Italia e in Africa organizzato da Man Tese, e con la partecipazione di Slow Food e del Desr Parco Sud.

Alle 18,00attraverso tre brevi video e un intrattenimento ludico/musicale, Istituto Oikos presenta la sua campagna contro lo spreco alimentare. Al termine un buffet “a spreco zero”.

A partire dalle 20.30, in collaborazione con le associazioni Coe, Acra-Ccs, Cospe, Amref e il collettivo Focus Puller sarà proiettata una rassegna cinematografica con opere selezionate dal “La Via Campesina in movimento… verso la sovranità alimentare” a quelle del “Festival cinema africano, d’Asia e America Latina – sezione Films that feed” e dal “Terra di tutti film festival” di Bologna.

Durante tutta la giornata sarà possibile collaborare con il media center Eathink 2015: redazione giovanile permanente, coordinata da un esperto di Acra-Ccs, che documenterà tutto l’evento attraverso foto, interviste radio, filmati, social network.

 

Il “Food People Festival” di Expo dei Popoli è patrocinato dal Comune di Milano

Per informazioni. Tel. 329 0299991 / www.expodeipopoli.it

Programma_Food_People_Festival_2013

Presentazione_Expo_dei_Popoli

Expo dei Popoli incontra cittadini e istituzioni agli Expo Days e a Terra Futura 2013

Expo dei Popoli continua il percorso della società civile verso Expo 2015 in due importanti eventi di maggio: gli Expo Days a Milano e Terra Futura a Firenze.

Expo dei Popoli partecipa alla seconda edizione degli Expo Days (1 maggio – 2 giugno), organizzati al Comune di Milano in collaborazione con Expo 2015 spa, patrocinando diversi eventi e iniziative organizzate dalla società civile su diversi temi e per diversi soggetti: dagli insegnanti, agli studenti, dalle istituzioni ai cittadini in generale.
Il percorso verso Expo 2015 è avviato e la diffusione e approfondimento dei temi chiave dell’esposizione cibo ed energia, è oggi uno degli obiettivi principali per richiamare i cittadini italiani e milanesi a partecipare a questo importante evento.

“Expo 2015 è una grande opportunità per la società civile, che per la prima volta è partecipante non-ufficiale dell’esposizione universale”– ribadisce il Comitato Expo dei Popoli, “e portare il suo contributo in tutti gli ambiti possibili è uno degli scopi che Expo dei Popoli si è dato per questi anni”.

Dal 17 al 19 maggio invece, Expo dei Popoli sarà a Firenze all’interno del programma delle iniziative di Terra Futura – appuntamento ben conosciuto dalla società civile italiana, dedicato al tema del futuro sostenibile, che quest’anno festeggia i 10 anni.

Gli appuntamenti sono consultabili sui siti:
Expo 2015 spa
Terra Futura
Expo dei Popoli

Arci alla Fiera del consumo critico. Dal 15 al 17 marzo

Compie dieci anni Fa’ la cosa giusta, la fiera milanese del consumo critico e degli stili di vita sostenibili in programma dal 15 al 17 marzo a FieraMilanoCity.

Anche quest’anno Arci partecipa con un suo spazio espositivo coinvolgendo come da tradizione i suoi circoli sul territorio quotidianamente protagonisti di pratiche di buone socialità e qualità della vita. Lo spazio si caratterizzerà come luogo d’incontro e di convivialità, di cultura e di scambio prevedendo incontri, presentazioni di progetti e performance dedicati ai temi cari alla fiera.

Dall’assemblea di Expo dei Popoli(Sala Garofalo, sabato 16 marzo ore 10) il coordinamento di Ong, associazioni, reti della società civile italiana e internazionale che lavora insieme per la realizzazione del Forum dei Popoli in programma per il 2015 a Milano, in concomitanza con gli eventi dell’esposizione universale – Expo 2015, all’assemblea degli attori del progetto “Con Stile” (Sala Chico Mendes, sabato 16 marzo ore 18) la campagna sostenuta da Acli, Arci, Legambiente con il patrocinio del Comune di Milano volta a favorire il cambiamento degli stili di vita e di mobilità dei milanesi. I cittadini si confronteranno sulle azioni intraprese per una Milano più sostenibile.

Arci  sabato pomeriggio dalle 15.30 presenterà il progetto “Bio sotto casa” realizzato in collaborazione con AIAB che coinvolge una serie di circoli e un gruppo di produttori locali in un percorso virtuoso di filiera corta e kilometro zero, mentre domenica 17 dalle ore 10 incontrerà insieme alla rete intergas e ai negozi di quartiere la Cooperativa Insieme di Bratunac (Srebrenica), la cooperativa agricola nata nel 2003 per favorire il ritorno a casa delle profughe e dei profughi di guerra: un’occasione per promuovere il progetto comune “Lamponi di pace” e per presentare il viaggio organizzato in Bosnia dal 25 aprile al 1 maggio.

Nel pomeriggio di domenica dalle ore 15 un viaggio attraverso la frammentarietà del quadro normativo vigente per scoprire a che punto siamo in Italia rispetto ai temi del diritto d’autore, del welfare d’artista e della tutela del lavoro intellettuale “Fai la legge giusta: le tutele, la promozione ed il sostegno del lavoro creativo” Riflessioni sui diritti, sul welfare, sul promuovere e sostenere il lavoro nello spettacolo e nella cultura : protagonisti dell’incontro il docente di diritto e legislazione dello spettacolo Salvatore Solimeno, Indiana Raffaelli rappresentante della segreteria del Sindacato Artisti della musica ed Emanuele Patti presidente di Arci Milano che darà un quadro del ruolo che molti circoli arci rivestono nella promozione e nella produzione culturale e dello spettacolo dal vivo.

Non mancheranno le performance: da FAKE FIVE Sax Ensemble affiatato quintetto di sax che presenta un repertorio di standard jazz e brani latin e funky (sabato 16 dalle ore 21), al recital musicale “Non tutto si butta” dedicato al Riuso-Riciclo di e con Germano Lanzoni e Flavio Pirini, già esponenti di ‘Democomica‘, accompagnati da Orazio Attanasio (venerdì 15 dalle ore 20).

Come sempre un’attenzione particolare sarà posta alla genuinità di ciò che si mangia e si beve: prodotti biologici, birra artigianale e vino della Cooperativa “Lavoro e non solo”.

 

IL PROGRAMMA COMPLETO:

VENERDI 15/03
dalle 17.00 alle 18.00 spazio arci

Riflessione collettiva del gruppo ambiente e stili di vita sull’ organizzazione di viaggi e di turismo, a partire dall’esperienza del Viaggio nei Balcani e in Palestina

dalle 20:00 alle 21:00 spazio arci
Recital di artisti e musicisti sul Riuso-Riciclo e sui Rifiuti
NON TUTTO SI BUTTA
Comicità differenziata? Melodie eco-sostenibili? Quanta umanità c’è nella nostra spazzatura? Rispondono, fra musiche e battute a bruciapelo, Germano Lanzoni e Flavio Pirini, già esponenti di ‘Democomica’, accompagnati da Orazio Attanasio, musicolo riciclatore.

————————————————-
SABATO 16/03

dalle 10:00 alle 12:00
Assemblea di Expodeipopoli

alla Sala Lea Garofalo della Fiera di Milano, Expo dei Popoli insieme ad alcuni esperti e rappresentanti degli agricoltori, produttori locali e della società civile italiana, si confronta su modelli virtuosi di produzione e uso del territorio da promuovere, per garantire uno sviluppo sostenibile ed equilibrato in vista di Expo 2015 con : Chiara Pirovano, WWF/Comitato Expo dei Popoli, Rosario Pantaleo, Vice Presidente Parco Agricolo Sud Milano – Consigliere Comunale di Milano, Giorgio Ferraresi, Politecnico di Milano – Tavolo attori sulla sovranità alimentare, Giosuè De Salvo, Mani Tese/ Comitato Expo dei Popoli, Introduce e coordina – Dario Paladini, Terre di Mezzo

 

dalle 15:30 alle 16:30 ( spazio arci ) Bio sotto casa
Incontro tra i circoli di Milano,Lecco, Bergamo, Monza che partecipano al progetto Bio sotto casa ( in collaborazione con AIAB) e di coloro che vorranno far parte alla prossima edizione , a seguire incontro dei circoli con la Cooperativa Insieme

 

dalle 18:00 SALA CHICO MENDES – Padiglione 4

Assemblea degli attori di Con stile (progetto Arci, Acli e Legambiente)

Parteciperanno, insieme agli attori della campagna:

Chiara Bisconti, Assessore al benessere, Qualità della vita, Sport e Tempo libero, Comune di Milano, Paolo Petracca, Presidente Acli Milano, Emanuele Patti, Presidente Arci Milano, Damiano Di Simine, Presidente Legambiente Lombardia, Andrea Poggio, vicedirettore nazionale Legambiente Onlus Conduce Filippo Solibello*, Caterpillar, Radio2
dalle 21:00 alle 22:00 spazio arci
concerto Jazz
FAKE FIVE Sax Ensemble
Affiatato quintetto di sax che presenta un repertorio di standard jazz e brani latin e funky spaziando da Charles Mingus a Chick Corea, da Herbie Hancock a Stevie Wonder.
——————————————————–

DOMENICA 17/03

 

dalle 10:00 alle 12:00 spazio arci
Arci incontra la Cooperativa Insieme di Bratunac (Srebrenica) insieme alla rete intergas e ai negozi di quartiere per la promozione del progetto comune Lamponi di pace, presenteremo anche il viaggio che organizzeremo in Bosnia dal 25 aprile al 1 maggio .

 

 

dalle 15.00 spazio arci

incontro “Fai la legge giusta: le tutele, la promozione ed il sostegno del lavoro creativo” Riflessioni sui diritti, sul welfare, sul promuovere e sostenere il lavoro nello spettacolo e nella cultura

un viaggio attraverso la frammentarietà del quadro normativo vigente per scoprire a che punto siamo in Italia rispetto ai temi del diritto d’autore, del welfare d’artista e della tutela del lavoro intellettuale: con Salvatore Solimeno, Indiana Raffaelli ed Emanuele Patti.

A Milano procede il progetto Expo dei Popoli

Il Consiglio Comunale approva una mozione a favore del progetto. E’ un primo passo verso la collaborazione tra istituzioni e società civile

Il Comitato per l’Expo dei Popoli esprime grande soddisfazione per l’approvazione della mozione a favore del progetto Expo dei Popoli, avvenuta ieri sera (15 gennaio 2013) da parte del Consiglio Comunale di Milano con 27 voti a favore e 7 astenuti.
La mozione, che vedeva come primi firmatari i consiglieri Pantaleo e Lazzarini, «impegna il Sindaco e la Giunta a sostenere il percorso del Comitato Expo dei Popoli e la realizzazione dell’assemblea Expo dei Popoli che – in concomitanza o a ridosso dell’Assemblea delle Nazioni Unite che dovrà valutare i risultati della Campagna del Millennio e definire le successive strategie – si svolgerà a Milano nel 2015 con l’obiettivo di discutere le politiche di sviluppo e di lotta alla povertà e far giungere a tutti i governi riuniti alle Nazioni Unite le proposte della società civile e dei popoli del mondo».
Per le associazioni e le Ong firmatarie del Manifesto per l’Expo dei Popoli e promotrici
dell’omonimo comitato, questo riconoscimento è il primo passo concreto verso una indispensabile collaborazione fra istituzioni e società civile milanese, nazionale e internazionale. L’auspicio è che anche gli altri enti pubblici che hanno responsabilità dirette e poteri decisionali sull’Expo 2015 ‐ in primis Regione Lombardia e Ministero del Tesoro ‐ dichiarino il loro impegno in favore del protagonismo di coloro che ogni giorno si battono in prima linea per l’affermazione e tutela dei diritti umani, per la difesa dell’ambiente, per la dignità del lavoro e l’affermazione della giustizia e della pace nel mondo.

 

Fanno parte del Comitato per l’Expo dei Popoli:
ACLI, ACRA, ActionAid, AMREF, ARCSARCI, ARCI, Comitato Italiano Contratto Mondiale sull’Acqua Onlus, Chico Mendes, COE, CoLomba – Cooperazione Lombardia, COSPE, Fratelli dell’Uomo, Intervita, Legambiente, Mani Tese, Oxfam Italia, Pax Christi, WWF, Iscos Cisl, Deafal, Ai.Bi., GVC, Ipsia.

 

Per informazioni e contatti:
Cristina Sossan cell. 3290299991
info@expodeipopoli.it,
www.expodeipopoli.it