Tag: circoli

Non sai cosa fare ad Halloween? Ecco cosa c’è nei circoli Arci

halloween-zucche

ARCI ACROPOLIS di Vimercate

HALLOWEEN PARTY

Bravi Ragazzi Dj Set

La notte delle streghe è tornata: shot omaggio a chi entra mascherato e super premio al miglior travestimento!

ARCI AGORÀ di Cusano Milanino

COTTO E AMMAZZATO

Flavio Flevar+BONER Dj set (Horses Crew)+ScaryPaul&AlfoBoy

L’Halloween dei morti di fame: aspiranti cuochi, camerieri, Gordon Ramsey e Cristina Parody, questa è la serata che fa per voi. La ricetta perfetta di questo halloween al circolo Agorà si costruisce intorno alla pasta al pomodoro e le pentole sporche del mese prima. D’altronde “Abbiamo tutti uno scheletro nel frigorifero” cit. Carlo Crack.

 

ARCI BIKO

AFRO BOOGIE NIGHT

PAT THOMAS & Kwashibu Area Band + DjSteveDub

Sul palco del BIKO uno dei più grandi cantanti Ghanesi di tutti i tempi, “The Golden Voice Of Africa”, Pat Thomas, insieme con Kwashibu Area Band capitanata dal multi-strumentista Kwame Yeboah (Cat Stevens, Patrice) e dal sassofonista Ben Abarbanel-Wolff (Ebo Taylor, Poets of Rhythm).

ARCI BELLEZZA

HALLOSWING

The Fetish Calaveras +Shuffle Beat

La tradizione continua! Anche quest’anno l’Halloween più dondolante di Milano è con HalloSwing!
Direttamente da Savona City il più travolgente mix di Swing, Rock ‘n’ Roll, Surf e Rockabilly del nuovo millennio.
Sei bravi ragazzi in giacca e cravatta si muovono sul palco con disinvoltura oscillando fra StrayCats, Fred Buscaglione ed Hormonauts.

ARCI CLUB 27

AGLIOWEEN

Cinema dell’orrore+Matt Rayworld+Silent Disco

Are you ready for the madness? Nottata da incubo al CLUB 27. Halloween è una notte di terrore che risveglia ogni vampiro, una notte di rumore da far togliere il respiro. Prova il nostro antidoto contro streghe e vampiri: il panino con la Sopressa!

ARCI LIBERATE BARABBA

HALLOWEEN PARTY CASA CHIARAVALLE

Premio alla migliore maschera e a sorpresa tante magiche bevande. Parcheggio al cimitero.

 

 

ARCI L’IMPEGNO

LA NOTTE DEI MUERTOS

Doc Rock+All Star Dj Set

All’Impegno si festeggia in anticipo: venerdì 30 ottobre! Diciamoci la verità, questa è una scusa come un’altra per fare un po’ di casino. Simpatica, però, l’idea di ballare sulla tomba dei muertos. Sempre perchè le ricorrenze si festeggiano a caso, anche il travestimento è totalmente random. E quindi, DRESS CODE: GATTINI CHE FANNO COSE. Vediamo di cosa siete capaci!
Trucco e parrucco (gratuiti!) in stile cadaveri, sfregiati, zombies, non morti, michael schumacher, bare, gattini che muoiono. Venite travestiti o venite morti.

ARCI MAGNOLIA

TWIN PEAKS HALLOWEEN

TRASHICK • VITO WAR & Friends

Le idee arrivano nei modi più impensati. Basta tenere gli occhi aperti. Qualche volta capitano piccole cose che mettono in moto l’immaginazione. Chi ha ucciso Laura Palmer forse qualcuno lo sa, forse qualcuno no, tutti sanno che sta per tornare. Mascherarsi è sempre stata una scusa, appropriarci di feste pagane d’oltreoceano anche, forse ci sentiamo semplicemente molto più a nostro agio in abiti vistosi ed insoliti, truccati tanto e male.

Insomma due sale, due palchi, due situazioni. All’interno: Vito War & Friends, l’uomo in grado di scacciare ogni brutto pensiero a suon di good vibes, all’esterno, il super collettivo dei party ben riusciti Trashick, medley demoniaco tra il meglio e il peggio degli anni che ci stanno intorno.

ARCI OHIBÒ

HALLOWEEN PARTY

VEIVECURA + ARIELE FRIZZANTE

VeiveCura è l’alter ego di Davide Iacono, artista siciliano già musicista per Moltheni, Jonas David, Honig, Alì e molti altri. La musica dalle atmosfere esterofile viene spesso accostata a quella di Sigur Ros, Sufjan Stevens, Beirut, Efterklang, Yann Tiersen.
A seguire Dj Set Ariele Frizzante.

ARCI TAMBOURINE

FLOWER!

70’s Halloween Party

The Doors Experience: il party perfetto per portarvi in viaggio negli psichedelici anni 70.

 

ARCI TOILET CLUB

HALLOWEEN VERGOGNA

PENE & CATENE+ERIK DEEP + LoZELMO + NANCY POSH Dj Set+ZINGARO IN CASTIGO

Mostra gli artigli, tira fuori il peggio, non vergognarti di te stesso, accettati per quello che sei. Accettati, nel vero senso della parola, anche perché se non lo fai tu, ad Halloween ci penserà qualcun altro.

Assemblea dei Circoli e Tesseramento 2016

Il 17 Ottobre presso il Circolo Arci Corvetto dalle 10.00 alle 15.00 si terrà l’Assemblea dei Circoli che aprirà una Campagna di ascolto e di confronto sullo stato dell’associazione e dei suoi circoli.

A partire dal 19 ottobre sarà aperto il Tesseramento Arci 2016.

L’Assemblea dei Circoli è un importante momento di confronto per i circoli, base associative del Comitato Territoriale di Arci Milano.

Sarà l’occasione per rilanciare la centralità dei circoli e la ripresa di un protagonismo politico che ci porti ad essere un soggetto ascoltato per il futuro governo della città e dell’area metropolitana.

Sarà soprattutto un momento di ascolto dei circoli per capire desideri, proposte, punti di forza e criticità per rafforzare la rete soci-circoli-comitato. Costruire una visone collettiva lo si può fare se appunto il contributo è collettivo.

Stiamo sicuramente vivendo un momento straordinario e siamo certi che assieme potremo essere protagonisti promuovendo i nostri valori di socialità, solidarietà e mutualità.

 

Programmazione dei Circoli Arci per la Notte Rossa 2015

lanotterossaBellezza
Arci Bellezza – via Bellezza 16 20136 Milano

 Venerdì 16

  • 22.00 – Alessandro Khora Quartet

 Sabato 17

  • 21.00 – Orchestra di via Padova

Casciavit
– via Tortona 12 –

Mercoledì 21 Off topic – live music –

Circolo Arci Degli Amici, Circolo Arci Nuova Torretta, Cooperazione Sestese, AUSER Sesto, Circolo ANPI Sesto San Giovanni


Arci Nuova Torretta, via Saint Denis 102, Sesto San Giovanni

Venerdì 16

  • 18.oo – Spritz e libri “Dal pane nero al pane bianco”. L’alimentazione in Italia tra fascismo, guerra e liberazione. (Segue aperitivo)

Sabato 17

  • 20.00 – Il ruolo dei circoli e della cooperazione nella vita cittadina. Ne parliamo con i protagonisti. (Segue cena su prenotazione e musica)

Domenica 18

  • 12.30 – I settantanni della Festa dell’Unità. Incontro con e fra i volontari protagonisti delle Feste.
    Pranzo, i sapori del “Valtellina”.

 

Eugenio Curiel (Rozzano)
Elio Gentili (Rozzano)
Rino Bergamasco (Rozzano)
Cesare Terranova (Cesano Boscone)

 Sabato 17

Cascina Grande – v.le Palmiro Togliatti, Rozzano (MI)

Dalle 15.30 Festa della “Rozzano Popolare” e Fiera d’Autunno

  • 16.00 – 500° Anniversario (1515-2015) della Battaglia di Marignano e del passaggio di Francesco I nel castello di Cassino Scanasio
    Relatore: prof. Mario Traxino – docente di italiano e storia, racconta le grandi battaglie del Rinascimento
    arch. Alessandro Taidelli Palmizi
  • 17.00 – Orientamento musicale – I ragazzi ist. Commerciale di v.le Liguria, Rozzano
  • 17.30 – Piccole storie – I ragazzi raccontano la “Rozzano Popolare”
    Barbara Agogliati (sindaco di Rozzano)
    Simone Negri (sindaco Cesano Boscone)
  • 18.30 – Corpo Musicale di Rozzano eseguirà brani caratteristici
  • 20.30-24.00 – Ballo Liscio con Pino – il romantico sognatore

 Domenica 18

Circolo Cesare Terranova – via Anna Kuliscioff, Cesano Boscone (MI)

Dalle 16.00 Integrazione, cultura, musica e gastronomia etnica

  • 17.00 – Testimonianze migranti ospiti a Cesano Boscone
    Saranno presenti: Don Massimo Mapelli (Caritas), Diana De Marchi (responsabile Diritti Legalità e Immigrazione, Segreteria Regionale PD), Simone Negri (sindaco Cesano Boscone), Barbara Agogliati (sindaco Rozzano), Edda Pando (Arci Milano)
  • 19.00 – 24.00 – Gastronomia Etnica e Musica

 

 

Nova Milanese

Arci Nova Milanese – via Togliatti 6 Nova Milanese (MI)

Venerdì 16

  • 21.00 – Proiezione “Io sto con la Sposa” ingresso gratuito

Sabato 17

  • 20.30 – Il sabato del “liscio” con Titti&Paul, dal liscio al revival anni 60 / 70 / 80

Domenica 18

  • 15.30 – Pomeriggio a Ballo “Nocino Folk” musiche e i balli della tradizione popolare di tutto il mondo
  • 20.30 SERATA LATINA: “El Domingo del SON”

 

Villa Cortese
Arci Villa Cortese – via Emilia 18 Villa Cortese (MI)

Domenica 18

Pranzo sociale

 
Ohibò
Arci Ohibò – via Benaco 1 Milano

 Domenica 18

  • 20.30 – “Sequestro scuola” spettacolo di teatro

 

Malabrocca – Biko

Giovedì 15

Arci Malabrocca – via alla Stazione 22 Pioltello (MI)

  • 21.30 – “Erga Omnes”, workshop sui diritti del lavoro. Primo di una serie di incontri, attraverso l’aiuto di esperti del settore si partirà con una introduzione che va dallo statuto dei lavoratori al Jobs Act

Domenica 18

Arci Biko – via Ettore Ponti 40 Milano

  •  21.30 – “A.C.A.B. – All Comics at Biko” Live painting con Mattia Campo dall’Orto e il collettivo Luchalibre
    Live di Frank Sinutre e Dj Mile Soundbass

 

Métissage
Arci Métissage – via Borsieri 2 Milano

 Venerdì 16

  • 19.30 – Mostra delle fotografie del workshop di Fotografa Sociale sul quartiere Isola, tenuto dal fotografo Giulio Di Meo in collaborazione con Witness Journal Masterclass

 

Tambourine
Arci Tambourine – via Tenca 16 Seregno (MI)

Venerdì 16

  • 23.00 – “Hip Hop night” con Inokiness

Sabato 17

  • 23.00 – “Seattle Night” omaggio Nirvana vs Pearl Jam

 

L’Impegno
L’Impegno – via Bodoni 3 Milano

 Venerdì 16

  • 23.00 – rassegna di Musica di Qualità MQ21 LIVE – Le dimensioni non contano w/ Klun

 

 

Non sai cosa fare ad Halloween? Ecco cosa c’è nei circoli Arci

halloween14All’Arci 75 Beat per la notte più bizzarra dell’anno Halloween Freaky Night Party con formula OPEN BAR. In questa dark night le due sale Silver e Flower si animeranno al ritmo deep house, house, commerciale, revival anni 70s -80s per farti ballare fino a notte fonda. Come ogni Halloween che si rispetti non può mancare l’invito a seguire un dress code freaky style.
www.75beat.com/event/halloween-freaky-night-party/

All’Arci Acropolis di Vimercate una Necropoli(s) per ospitare la tradizionale festa a tema con ingresso rigorosamente gratuito e dj set ultratrashpoprocksticazzi. Vale tutto: scegli il tuo morto famoso preferito, oppure il cadavere dello sconosciuto della porta accanto, oppure quell’accidenti che ti pare e presentati da noi conciato a sua immagine e somiglianza. Oppure anche solo con la sua maschera.
www.facebook.com/events/608990132545077/

All’Arci Agorà di Cusano DAL TRAMONTO ALL’HALLOWEEN con Boner djSet + Flavio Flevar djSet + Lognoise visual: i b movie sbarcano all’Agorà
www.agoracircolo.it/index.php/eventi/event/188-dal-tramonto-all-halloween-boner-djset-flevar-lognoise-visual

All’Arci Bellezza la festa di Halloween è swing, jazz e soul. Sul palco per farvi ballare e sbizzarrire la scatenata WOODY GIPSY BAND: manouche e swing con un pizzico di rock, cinque giovani musicisti milanesi che con i loro live hanno fatto ballare tutta Italia.
www.arcibellezza.it/circolo/halloswing/

All’Arci Biko BALKAN BOOGIE NIGHT con BABBUTZI ORKESTAR (live) + MADSOUNDSYSTEM djset: siete tra quelli che odiano le zucche, le feste in maschera, e che non hanno mai capito perchè qualcuno festeggia Halloween, o più semplicemente non vi è mai fregato di festeggiarlo? Allora la notte delle zucche al BIKO è quello che fa per voi, con tutti i crismi che comporta una festa gitana: tradizione etnica, energia musicale pura, tasso alcolico altino e coinvolgimento assicurato per tutti.
www.facebook.com/events/612109258900143/

All’Arci Cesate Halloween party con la BONSAI BAND: balli in maschera con animazione, danze caraibiche, balli di gruppo, anni 60 70 80, Zumba, Liscio, giochi e intrattenimenti con adulti e bambini, premiazione delle migliori maschere.
www.arcicesate.com

All’Arci El Pueblo non fate scherzi…oppure fatene di malefici! HALLOWEEN DA PAURA: partono i fantastici Magazzeno che apriranno la serata in maniera esilarante. a seguire notte trash con TRASHMILANO.
circoloelpueblo.com/2014/10/11/halloween/

All’Arci L’Impegno The Night of the Dead: diciamoci la verità, questa è una scusa come un’altra per fare un po’ di casino. Simpatica, però, l’idea di ballare sulla tomba dei muertos. Starring e slaughtering in consolle: Teo Blue DjSet e SLaRochelle djset. Free Hairstylist and Make Up a cura di Sara Gué e Alysia Incusci: trucco e parrucco (gratuiti!) in stile cadaveri, sfregiati, zombies, non morti, michael schumacher, bare. Venite travestiti o venite morti.
www.facebook.com/events/671310766315341/

All’Arci Magnolia mascherarsi è sempre stata una scusa, appropriarsi di feste pagane d’oltreoceano anche, forse ci si sente semplicemente molto più a proprio agio in abiti vistosi ed insoliti, truccati tanto e male. Insomma due sale, due palchi, due situazioni: all’interno: La Citta’ Verra’ Distrutta All’Alba, l’esercito milanese che vuole salvare il Rock And Roll, all’esterno, il super collettivo dei party ben riusciti Trashick, medley demoniaco tra il meglio e il peggio degli anni che ci stanno intorno.
www.circolomagnolia.it/evento/2854/Un-Halloween-Bestiale-TRASHICK-vs-LA-CITTA-VERRA-DISTRUTTA-ALLALBA

All’Arci Nova si balla per Genova: aiutiamo i circoli alluvionati con il contributo di Banda Affari, Roberto Carlotti, Roberto Gallenda, Noterfolk, Bernie Duo, una serata folk nella notte più tradizionale dell’anno per sostenere i circoli Arci danneggiati dall’alluvione a Genova.
www.arcinova.it/component/content/article/1-ultime/339-io-ballo-per-genova.html

All’Arci Ohibò i protagonisti del Rock and Roll Circus ci trasporteranno nel mondo misterioso e perduto della musica irripetibile per incontrare ancora una volta nel mondo dei vivi i più grandi artisti scomparsi prematuramente e in circostanze misteriose: Jim Morrison , Luigi Tenco, Amy Winehouse, Micheal Jackson, Freddy Mercury, John Lennon , Kurt Cobain, Sid Vicious, Jeff Buckley, Janis Joplin, Elvis Presley… MERRY HALLOWMAS con la partecipazione di THE ROCK AND ROLL CIRCUS EXPERIENCE. A seguire dj Ariele Frizzante ed il vjset horror-fantasmagorico di D1NG.
www.associazioneohibo.it/wordpress/merry-hallowas/

All’Arci Tambourine con grandissimo calore ci si butta negli anni HOTTANTA. Gli anni dei pattini a rotelle e dei colori fluo, dell’A team e delle Charlie’s Angels, di Pierinoe Magnum P.I, John Belushi e Diego Abatantuono, Freddy Krueger,  Hazzard e i Robinson, di College e Alberto Tomba, di Holly & Benji e Pac Man. Ed ora vogliamo rimettere tutto in piedi, fare risorgere i mitici anni ’80 nella notte dei morti. On stage: La trappola per tope, HOT BAND, Sorelle Manetta djset. Set fotografico con Pierino e game clash Sega vs Nintendo.
www.facebook.com/events/711383555619045/

All’Arci Todo Cambia presso l’Arci Corvetto è vietato vestirsi di Nero! Solo Colori e vestiti delle diverse Parti del Mondo: festeggia Halloween con allegria e gente di tutto il mondo! Dj set multietnico, anni ’80 e ’90 featuring Dj Aly.
www.facebook.com/events/299155713611220/

All’Arci Toilet Club COOL KIDS CAN’T DIE presenta Halloween Edition: il 31 Ottobre è uno dei quattro sabba delle streghe. I primi tre segnavano il tempo per le stagioni benefiche: la risurrezione della terra dopo l’inverno, il tempo della semina, il tempo della messe. Il quarto sabba marcava l’arrivo dell’inverno e la sconfitta del sole – freddo, fame, morte.
https://www.facebook.com/events/973255986034379/

La Notte Rossa 2014

lanotterossa
Tra memoria e futuro con le arti e con i cibi. Tre giorni, un unica lunga notte. La Notte Rossa dei Diritti. Dal 3 al 5 ottobre in più di 60 location

Case del Popolo, Circoli culturali e Operai. Sono luoghi che hanno in comune una stessa storia e un cammino analogo; sono strutture realizzate con il lavoro volontario, sorti nella penisola, per dare uno spazio di ritrovo a lavoratori e cittadini. Sono i luoghi in cui sono nate le organizzazioni sociali, in cui si sono affermati diritti e sono state create le prime strutture per rispondere ai bisogni della popolazione.
Oggi diventa sempre più manifesta l’esigenza di tornare a vivere luoghi condivisi, in cui affrontare insieme le necessità, i bisogni crescenti della società moderna e del quotidiano.
La Notte Rossa è una manifestazione nazionale che riconosce l’importanza storica di questi luoghi e vuole valorizzarli, come momenti interculturali e intergenerazionale, per farli rivivere e apprezzare anche dalle nuove generazioni. Per un “passaggio del testimone”, che vede i giovani protagonisti e parlare di diritti e nuovi bisogni, costruendo una nuova storia.
La Notte Rossa vedrà la partecipazione di autorevoli personaggi della cultura, dello spettacolo, di consiglieri regionali e parlamentari della sinistra riformista della Lombardia.

Evento Nazionale di Cultura, Cibo, Divertimento.
“Per riflettere sul ruolo, nel passato e nel futuro, dei Circoli Cooperativi, ARCI e delle Case del Popolo nella Storia del Paese.”

La Fondazione Elio Quercioli si è fatta promotrice di un confronto con Arci Milano e con i Circoli Sociali del Movimento Cooperativo Regionale, per avviare un percorso comune che ha portato all’adesione unitaria allʼevento nazionale “La Notte Rossa” voluto dall’Associazione Enrico Berlinguer.
Più di sessanta circoli della provincia di Milano e di Monza e Brianza sono stati coinvolti e il 3, 4 e 5 ottobre apriranno le proprie porte ospitando appuntamenti musicali, confronti e momenti culturali.

Così facendo la Fondazione, il Movimento Cooperativo e Arci Milano, si sono concretamente impegnati a promuovere e creare opportunità per le nuove generazioni, guardando con speranza al futuro.
Siamo anche convinti che la costruzione di questo ambizioso progetto debba passare attraverso la valorizzazione del passato e la capacità di ragionare sull’avvenire in modo innovativo, senza pregiudizi di tipo ideologico.
Per questo vogliamo oggi porre le fondamenta di un percorso partecipato che sappia individuare strumenti e attività ed una visione per gli anni a venire.

Questa è la nostra sfida.
Per raggiungere questo obiettivo è fondamentale coinvolgere e valorizzare l’esperienza di molti, dare risposte positive alle richieste di partecipazione e promuovere una rete permanente in grado di proporre soluzioni ai nuovi problemi che caratterizzano la società di oggi.

Arci vuole esplorare e narrare in particolare le sue molteplici storie nel territorio milanese, storie che affondano le loro radici nelle tradizioni di lotta e solidarietà nelle classi popolari. In questo modo vuole rileggere e rielaborare il senso della forte presenza della sua rete di circoli nel tessuto sociale e culturale milanese metropolitano per meglio interpretare il presente e capire quali avventure inventare e costruire ancora.
I nostri circoli diventano motori di rinnovamento attraverso momenti di valorizzazione della creatività individuale e collettiva: l’aggregazione, le espressioni artistiche e l’incontro di culture differenti permettono di elaborare immaginari comuni per la nuova società.

PROGRAMMA

3 OTTOBRETutti gli eventi
ore 16 ARCI via Bergomi Sesto San Giovanni – “La cultura e la gastronomia del Mediterraneo”.
ore 16.30 ARCI OHIBÒ – Attività per bambini: prime note metodo gordon – fino ai tre anni di età
ore 17 ARCI RINO BERGAMASCO Rozzano – Mostra/Ricordo: Febbraio 1982. Berlinguer a Rozzano
ore 19.30 ARCI METISSAGE – La Balera in un circolo “storicamente” giovanile
ore 21 ARCI ENRICO ROSSI – Nova Milanese – Proiezione del Film “Il figlio dell’altra” segue Ricordo di Vittorio Arrigoni
ore 21 ARCI VILLA CORTESE – I diritti del popolo Palestinese – I diritti del popolo Israeliano
ore 21 ARCI L’IMPEGNO – Voci dal Retrobottega
ore 21 CASCINA GRANDE Rozzano – Dibattito su Berlinguer
ore 22 ARCI BELLEZZA – Concerto Live – Letlo Vin presenta il debut album “Songs for Takeda”
ore 22 ARCI TAMBOURINE Seregno – Inaugurazione della nuova stagione musicale con i romani Giuda e i sestesi The Twerks

4 OTTOBRETutti gli eventi
ore 12.30 ARCI Via Bergomi Sesto San Giovanni – “La cultura e la gastronomia del Mediterraneo”.
ore 18 ARCI BELLEZZA – Dibattito “Genius loci: il Bellezza da Società di Mutuo Soccorso a circolo Arci”.
ore 20.30 ARCI CESARE TERRANOVA – Cena con prodotti delle nostre Regioni. Aspettando EXPO2015
ore 20.30 ARCI ENRICO ROSSI Nova Milanese – Vai col Liscio!
ore 22 ARCI BELLEZZA – Concerto live “Omaggio a Luigi Tenco”
ore 22 ARCI OHIBÒ – Concerto 2Pigeons – Duo con Chiara Castello e Kole Laca

5 OTTOBRETutti gli eventi
ore 12.30 ARCI via Bergomi Sesto San Giovanni – “La cultura e la gastronomia del Mediterraneo”.
ore 12.30 ARCI VILLA CORTESE – Pranzo paella e sangria.
ore 15.30 ARCI ENRICO ROSSI Nova Milanese – Balli della tradizione popolare. Concerto a Ballo del pomeriggio
ore 16 SPAZIO AURORA Rozzano – Forum del terzo settore: Una nuova legge per l’associazionismo
ore 16 ARCI BELLEZZA – Pratica libera di Tango Argentino con i maestri storici dell’Arci Bellezza.
ore 18 ARCI BELLEZZA – Dibattito “Dalla solidarietà delle Case del Popolo alla cooperazione internazionale: una vocazione del Movimento Operaio”.
ore 19.30 ARCI ENRICO ROSSI Nova Milanese – Serata Latina! con aperitivo
ore 20.30 ARCI OHIBÒ – La bomba che non fa rumore. Con Andrea Beretta musiche di Luca Mercurio

Festival dei circoli Arci di Monza e Brianza 2014

festivalmonzaebrianza
Dal 19 al 21 settembre  all’Arci Acropolis si terrà la sesta edizione del Festival dei circoli Arci di Monza e Brianza: Musica, Impegno, Cultura, Autopromozione dal basso.

Anche quest’anno i soci e i circoli del territorio si riuniscono per condividere tre giorni di festa, scambi e confronti nella splendida cornice del parco di via degli Atleti a Vimercate.

____________________
Venerdì 19

>>LIVE

21:45 – Samcro
https://www.facebook.com/SAMCROBANDAR
22:30 – Futanariank
https://www.facebook.com/Futanariank

23:15 – KUADRA
https://www.facebook.com/pages/KUADRA/129456620465185

____________________
Sabato 20

>> WORKSHOP:

15:00 – Coro Arci Scuotivento Monza
15:00 – “Tambùm”, laboratorio di tamburi a cornice del sud Italia
https://www.facebook.com/events/1482687261986888

>> LIVE:

21:00 – Stato anonimo
https://www.facebook.com/pages/Stato-anonimo/110595582363997
21:45 – Spazzafiga
https://www.facebook.com/Spazzafiga
22:30 – Alanjemaal
https://www.facebook.com/Alanjemaal

23:15 – BOLOGNA VIOLENTA
https://www.facebook.com/bolognaviolenta

____________________
Domenica 21

>>WORKSHOP:

14:30 – Stage di danza afro Sabar
https://www.facebook.com/events/946119285414582
15:00 – Prova aperta di teatro di Matteo Ippolito e Marco Rizzo // presentazione e prova gratuita del corso di teatro, da ottobre all’Arci Blob // per info e iscrizioni: matteoippolito.art@gmail.com
https://www.facebook.com/events/723235527743994/

>>LIVE:

20:15 – Amos Villa & Eletric Rùer
https://www.facebook.com/eletricruer
21:00 – Les enfants
https://www.facebook.com/LesEnfantsArt
21:45 – Dylar
https://www.facebook.com/withDylar
22:30 – Sandflower
https://www.facebook.com/SandflowerItaly

23:15 – FUZZ ORCHESTRA
https://www.facebook.com/FUZZORCHESTRA

___________________
Tutti i giorni

>>PROGETTO SPRAR
Presentazione del progetto di accoglienza per profughi e richiedenti asilo // gestito, sul territorio, da Arci insieme a Consorzio Comunità Brianza, Coop Monza 2000 e Coop Aeris

>>FOOD
19:30 – PAPPAMONDO, la rassegna culinaria con menù tipici dal mondo a cura di Arci Acropolis // menù Marocco
https://www.facebook.com/events/598310466951506

>>LIFESTYLE
15:30 – Ciclofficina Blob, la rimessa in sesto dei vostri bicicli
https://www.facebook.com/ciclofficina.blob

Intervista al “Delegato al Congresso”: un avatar collettivo in attesa di congresso

1229779576Sta spopolando sui Social Network come “Delegato al Congresso” e, con acume e un pizzico di sarcasmo, sta tenendo alta l’attenzione sul congresso nazionale Arci, “congelato” a metà marzo e in attesa di “recupero” entro il 30 giugno prossimo. Noi di ArciReport Milano l’abbiamo intervistato. Ecco cosa ci ha risposto.

Caro Delegato al Congresso, intanto un caro saluto e complimenti, sei riuscito quasi da solo diciamo a tenere alta l’attenzione sul Congresso sospeso di Bologna, per questo come ti senti?

Cari compagn*,

intanto sono io a ringraziare voi per avermi contattato e per avermi dato questa occasione di confronto.

Io non sarei mai riuscito, senza l’interesse e l’attenzione di tutti voi, a mantenere viva la discussione intrapresa durante le quattro giornate di Bologna. Credo che sia necessario percorrere questa strada collettivamente. Questo mi entusiasma anche perché mi fa percepire ancora vivo quello spirito saldo, fiero, identitario e un po’ sbarazzino della nostra grande associazione nazionale.

La vera prima domanda è quando e perché hai deciso di palesarti sui social network?

Potrei dire che è stato un immediato e profondo istinto di sopravvivenza post congressuale che mi ha spinto a palesarmi sotto forma di avatar collettivo qui sui social network. Non vi nascondo che l’impatto con il virtuale e le possibili interazioni trans-territoriali mi hanno altamente stimolato.

Da bambino ti sarà sicuramente capitato di trovarti nella situazione in cui giocando a calcio, magari all’oratorio, il padrone del pallone se ne andasse con la scusa di dover tornare a casa, portandosi via il pallone, proprio mentre stava perdendo la partita. Come hai reagito?

Certo, del resto a chi non è successo? Sia di frequentare l’oratorio sia di rimanere in mezzo al campo, sudato, quasi vincitore. Io giocavo in porta, come tutti i portieri ho elaborato una visione personale del giuoco del pallone, ben descritta da Umberto Saba. Vedersi portare via il pallone è come subire un goal. Si rimane attoniti. Poi abbiamo capito che ci si poteva comprare tutti assieme un pallone e non invitare più Renzo. Questo era il nome del bambino che andava via col pallone. Comprammo un bel pallone di cuoio. Ci giochiamo ancora.

Ironia, sarcasmo e una giusta dose di cinismo, è la formula giusta per combattere la crisi dell’Arci?

Crisi? Di quale crisi stai parlando? Scherzo.

Non so se la formula è giusta per uscire dalla crisi, ma è senz’altro un approccio che può aiutare e facilitare il confronto e la riflessione, senza rimanere seppelliti dal troppo prendersi sul serio. Vera piaga della nostra associazione.

In tanti ti stanno seguendo e ti riempiono di like, riuscirai a portare alla ragione l’arci dalla rete e dal basso?

Che in tanti mi stiano seguendo lo apprendo in questo momento. L’identità collettiva non aiuta la percezione del proprio sé. Non nascondo che fa molto piacere e genera molta autostima ricevere tanti consensi, ma ho anche la convinzione che i “LIKE” non siano sempre del tutto sinceri, o meglio, che non sempre siano indicatori di piacere. A volte si clicca sul ” MI PIACE” con astio e risentimento quasi come a voler schernire il contenuto del post, a voler allontanare il fantasma che questo rievoca.

Se riuscirò a riportare la ragione non lo so. Ci spero poco. Ma sicuramente riuscirò a farci sentire ancora partecipi al processo di cambiamento dal basso che è evidentemente in corso. 

Crediamo che tanti delegati si ritrovino nel tuo profilo, così come tanti dirigenti e attivisti dei nostri circoli, potresti essere tu la cosiddetta terza via?

 Che molti delegati si ritrovino in questo profilo è per me auspicabile e fonte di soddisfazione. Non espongo opinioni personali, cerco di esprimere gli umori generali che percepisco intorno a me, mi faccio consciamente influenzare. Sto attento, ascolto e riporto. Non sono sempre d’accordo con le “mie” opinioni, ma le difenderò sempre, a costo di doverle “spammare”. Sicuramente non incarno la terza via, e non sento di covare dentro me una soluzione plausibile. Ma mi faccio carico della voglia e della necessità di cambiamento espressa dalla nostra base associativa. Goliardia unica via.

Come funzionano nel tuo circolo la democrazia e la rappresentanza?

Beh, nonostante il mio circolo di provenienza sia un piccolo presidio di provincia credo che i valori della democrazia e della rappresentanza siano dei saldi ideali, pratiche quotidiane. Democrazia spesso vuol anche dire rispetto per la storia personale di ogni singolo socio che frequenta la nostra sede.

Enrico che ne è il presidente è anche il socio più anziano, il socio con la maggior esperienza, un caro compagno che ne ha viste e fatte tante e non sempre ha avuto ragione. I compagn* che fanno, girano ed incontrano gente possono sbagliare. Ma va bene così. Noi ci sentiamo rappresentati da lui e dalla sua storia. Una storia piena di leggende e di contraddizioni ma anche ricca di aneddoti, passioni e dubbi.

Credo che ci sia un livello democratico sociale che passi per l’umanità e non per l’equipollenza di diritti e doveri. Non abbiamo mai deciso niente a maggioranza, abbiamo sempre deciso per la squadra rispettando l’identità del gruppo . Quando si è sbagliato siamo ritornati indietro e abbiamo ricominciato, non c’è niente di male. L’ Essere dilettanti di talento, qui al circolo giovanile, è  un vantaggio.

Parlavamo di congresso sospeso. Alcuni dicono stoppato. Tu cosa ne pensi?

Io, il congresso, l’ho vissuto come un grande gioco di ruolo, credo che non sia mai finito.

Stiamo vivendo un limbo che, in chiave positivistica, può esser rappresentato da quel terzo tempo rugbistico così invidiato in tutti gli sport di squadra. Tuttavia, il congresso lo si poteva concludere. Si doveva e si poteva far votare.

Quando si decide di giocare è anche perché è bello sapere se, alla fine, si è vinto o se si è perso. Nel rispetto dello statuto delle prassi e del tempo dei delegati ad esso intervenuti si sarebbe dovuto concludere il gioco. Ma è mancato il cinismo, quello serio, quello proprio degli eroi dei fumetti. Quanto meno ci si poteva accordare per un aperitivo conclusivo e distensivo prima di far saltare il banco e andare tutti mesti verso le docce. Ma il coraggio è mancato ed ora, come giullari senza corte, siam rimasti a ridere da soli.

Sappiamo che stai scavando nel passato della storia dell’Arci, lì hai trovato delle risposte alla situazione odierna?

Il passato è sempre utile se si vuole capire il futuro. Sulle frasi ad effetto vado forte, ve ne sarete accorti. Ma alla fine aiutano a spiegare cose che in altri modi sarebbero imperfette. Imperfette come il futuro (triplice citazione carpiata).

Enrico, ci pare aver capito, è anche un po’ la tua coscienza storica, lui che dice?

Enrico è un caro amico, un signore alto alto. Un uomo del ‘900. Colui che mi ha insegnato tanto, forse tutto, non so se lui se ne rende neanche conto. Per lui è stato molto doloroso ascoltare il mio report sul congresso. C’è rimasto molto male. Ha fatto paragoni importanti. Rimpiange la fine indegna del Partito e della sua disciplina. A me questa cosa non mi è molto chiara ma lui dice che se il Partito ci fosse ancora il congresso avrebbe preso una piega diversa. Nessuno si sarebbe permesso gesti di rottura, nessuno avrebbe avuto diritto a far pesare i muscoli senza accompagnare le azioni ai contenuti. Oggi Enrico sta dalla parte dei movimenti “No Tav”, dell’acqua pubblica, delle occupazioni per la casa, dei giovani che si ribellano, della base sociale che non trova identità. Enrico, per me, più che coscienza storica rappresenta l’esperienza che ancora non ho, che ancora non abbiamo. È una fortuna averlo come amico.

Infine tu che sei così in contatto con la pancia dell’Arci, secondo te quali sono le 5 cose che il comitato di reggenza deve fare subito e le 5 che non dovrebbe neanche immaginare?

Se il comitato di Reggenza facesse 10 cose sarebbe un gran risultato. Azzeccandone, per giunta, il 50%. Ho imparato che solo chi non fa non sbaglia. Sicuramente non deve andare avanti ad libitum come un vecchio ritornello. Ormai nessuno lo canta più. Sicuramente deve fare uscire la nostra associazione da questo limbo prima che l’asticella sia troppo bassa, rischiamo di non riuscire più a passarci sotto e di cadere in un girone più basso.

Credo che la vera prova di forza del Comitato di Reggenza sia la capacità di non tenere chiusa la discussione intorno al tavolo, di avere la forza, la capacità ed i modi di spiegare a tutti gli sviluppi di questa incresciosa situazione. Si dovrebbe ispirare non a Re Enzo ma a Re Artù e alla lealtà dei suoi cavalieri. Dovrebbero portarci a fare il congresso a Camelot.

Anche se l’idea di un congresso in crociera magari a largo della Croazia non mi dispiace affatto.

Ora scusatemi ma devo andare, oggi ho il direttivo al circolo giovanile, il 25 aprile si avvicina e dobbiamo preparare i festeggiamenti per la nostra Liberazione.

Un caro saluto a tutt* Noi.

Ps: Un caro saluto dalla Vanda, Enrico e tutti i soci del circolo giovanile.

Non sai cosa fare a Carnevale e per la Festa della Donna? Ecco cosa c’è nei circoli Arci

All’Arci 75 Beat si sono chiesti per giorni e giorni come potesse essere un carnevale… che ognuno lo faccia come caspiterina vuole. ti vuoi mascherare? ok. vuoi venire senza maschera? ok. nudo? ok. vieni come vuoi…ci saranno 3 dj per farci ballare tutta notte…tutti e 3 da Radio Popolare…tutti e 3 con l’obiettivo non mascherato di farti ballare. In console: Davide Facchini – Tommaso Toma – Jam Kesten.
www.75beat.com/event/carnevale-popolare/

All’Arci Acropolis feste in toga, Parrucca Party, donne coi baffi, pirati allo sbaraglio, USA VS URSS: purtroppo o per fortuna negli anni si sono fatti un bel curriculum in quanto a travestimenti. Ma se finora abbiamo giocato, a carnevale siamo maledettamente seri: vale davvero tutto. Dopo il live degli amici Silence, Exile & Cunning, in console i dominatori del Trash, i Bravi Ragazzi
www.facebook.com/events/365046280304179/

All’Arci Agorà di Cusano il Karnevale Kriminale con Al Capone o Diabolik? Bonnie e Clyde o Er Dandi? Lupin o Tony Montana? Non importa a chi vi ispirerete, vi vorranno cattivi e assetati di soldi. Poi magari vi sbatteranno al fresco, ma questa è un’altra storia. In consolle due fanciulle che onoreranno a dovere l’8 marzo, facendovi ballare come se non ci fosse un domani: missin red e SHEENA dj
www.agoracircolo.it/index.php/eventi/event/102-karnevale-kriminale-missin-red-djset-sheena-djset

All’Arci Bellezza gli Opposti si Attraggono: belli<->brutti, fate<->streghe…prenota la tua cena per trovare l’anima gemella! Se invece arrivi tardi, “chiacchiere” e danze con dj Giò!
www.arcibellezza.it/circolo/festa-in-maschera/

All’Arci Biko in occasione della festa della donna, Soul Bounce, la serata black concepita da Dj Steve Dub (Urban Suite), dedica buona parte della selezione musicale alle artiste più rappresentative della scena black di ieri e oggi. Inoltre, per festeggiare il carnevale ambrosiano, Steve Dub e Turbojazz selezioneranno i party tune più potenti in circolazione.
www.facebook.com/events/504791622964948/

All’Arci Casa del Popolo di Lodi per la giornata internazionale della donna cena aperta a tutti dedicata alle donne, a seguire “Varia donnità” a cura di e con Marta Marangoni e Rossana Mola, al pianoforte Fabio Wolf. Saranno presenti installazioni artistiche aeree “Storie di donne” di Fosca Campagnoli.
www.facebook.com/events/401986073277288/

All’Arci Cesate per Carnevale e Festa della Donna cena e ballo con l’orchestra “Dino Carugati” con mimosa per tutte le donne e premiazione delle migliori maschere.
www.facebook.com/events/471349349654716/

All’Arci Lo-Fi invasione di jedi, mutanti, cyborg, visitors: extraterrestre portami al Mitoka per un carnevale spaziale! Indossa l’alieno che è in te: con le canzoni di spessore di Flavio Pirini (chitarra e voce) con Mell Morcone (tastiere) e Fabrizio Catinella (basso), il concerto dell’orchestra Mitoka Samba e il concorso per la maschera piu’ bella.
www.facebook.com/events/211782839023878/

All’Arci Magnolia per la serata di Carnevale, e per la festa delle ladies, hanno deciso di ricreare lo scenario della serie televisiva più elegante degli ultimi anni: Mad Men. L’immaginario è quello di un’epoca fatta di personaggi fascinosi, ambiziosi, ubriachi una volta sì e l’altra pure, ma con uno stile e una voglia di fare che hanno contraddistinto il periodo del boom economico degli anni ’60.
www.circolomagnolia.it/evento/2664/Twist-and-Shout-presents-CARNIVAL-PARTY-WE-ARE-ALL-MAD-MEN

All’Arci Ohibò donne vi vogliono maschie: baffi, bretelle, cravatte e ciò che di più maschio la vostra fantasia vi suggerisce all night. Uomini vi vogliono femmine: parrucche, vestiti da urlo, rossetto e accessori… per i più temerari scarpe con tacco. Dj set con le FEMMINE Morgana Rockdj e Micol Martinez.
www.associazioneohibo.it/wordpress/carnival-party/

All’Arci Tambourine di Seregno Vdm presenta Cartoon Party con Katzoni Animati: 2 anni fa i Vdm hanno segnato la storia del party al Tambourine, Katzoni animati live + vdm djset e da Holly e Benji a Hallo Spank vestiti come il tuo cartone preferito!
www.facebook.com/events/645107998894823/

All’Arci Toilet Club Marlon Brandon presenta Carnevale Come Sempre: che differenza c’è tra Carnevale e un sabato qualunque al Toilet? Che puoi fare quello che fai sempre ma conservare la dignità. Almeno fino al terzo drink… Ti travesti? Non ti travesti? Da uomo? Da donna? Sai a me??? Vieni come sei, come diceva sempre cicciolina, e se sei povero vestiti da Adamo, che è anche l’8 marzo e fai contente le donne (credici).
www.facebook.com/events/223706717822417/

Congresso Arci Lombardia: i percorsi per il protagonismo dei territori nello sviluppo dell’innovazione

Venerdì 28 febbraio e sabato 1 marzo si è svolto a Brescia il congresso di Arci Lombardia, che ha delineato il futuro sviluppo dell’associazione.

Il congresso si è aperto la relazione introduttiva del presidente uscente Mattia Palazzi e con il saluto degli ospiti che hanno illustrato e reso vivo il tessuto sociale nel quale Arci Lombardia è immersa. Sono intervenuti i rappresentanti di molte associazioni, istituzioni, partiti e forze sindacali: Rosa Romano per Auser Lombardia, Roberto Rossini per le Acli, Gennaro Panozzo per l’Anpi, Nino Baseotto, segretario regionale Cgil, Alessandro Alfieri, segratario regionale Pd, Michele Busi della lista regionale Patto Civico con Ambrosoli, Marco Terzari in rappresentaza di Arci Pesca, Piero Pacchioli del Movimento consumatori, Roberto Feroli di Legacoop, Maso Notarianni di Peace Reporter e l’assessore Marco Fenaroli per il comune di Brescia.

Il dibattito si è sviluppato partendo dalle esperienze dei circoli e dei comitati territoriali, che i delegati hanno portato come patrimonio del livello regionale della nostra associazione.

Alcuni dei temi affrontati durante il congresso di Arci Lombardia sono stati:

  • il rapporto con i processi di innovazione sociale e lo sviluppo dell’impresa sociale
  • lo sviluppo dei processi di formazione e comunicazione per creare un patrimonio di conoscenze
  • la valorizzazione dei percorsi di partecipazione che rafforzino il ruolo del livello regionale dell’associazione
  • la diversità delle esperienze che porta l’associazione a confrontarsi con dicotomie che ne definiscono l’identità
  • il ruolo dell’associazione nello sviluppo dei percorsi politici in campo nel territorio

La giornata di venerdì si è chiusa con la tavola rotonda “Alla riscoperta della mutualità: valori, pratiche e politiche. Il nostro agire per superare la crisi”,  che ha visto confrontarsi sul tema della mutualità e della solidarietà Arci, Auser, Ledha (Lega per i diritti di persone con disabilità) e Cnca (Coordinamento nazionale comunità di accoglienza).

L’assemblea ha proseguito il dibattito riflettendo sulla relazione con i territori, che costituisce una peculiarità dell’associazione risultando una rete fortemente radicata che condivide pratiche e esperienze. I circoli infatti risultano essere laboratori che creano innovazione, il compito che il livello di coordinamento regionale si è dato è quella di rappresentarli e farli conoscere anche fuori dal nostro tessuto, in una costante ridefinizione delle contraddizioni del rapporto tra i centri e le periferie.

Al termine del dibattito, l’assemblea ha votato le modifiche allo statuto, gli ordini del giorno presentati dai vari comitati territoriali, e il nuovo consiglio direttivo lombardo, composto da 39 membri,  con un buon equilibrio di genere e generazione. Il direttivo ha eletto come presidente di Arci Lombardia Massimo Cortesi, già vice presidente nello scorso mandato.

Luca Tripeni Zanforlin

Dalla parte buona della vita: XVI congresso nazionale 13-16 marzo a Bologna

speciale report n_7.indd

Si terrà dal 13 al 16 marzo a Bologna il XVI congresso nazionale della nostra Associazione. Nella sezione “Arci va a Congresso” i contributi alla discussione congressuale dei due candidati alla Presidenza, Francesca Chiavacci e Filippo Miraglia.

I lavori del congresso potranno essere seguiti in video e audio su sito www.arci.it

COMUNICATO STAMPA

1.115.000 soci, 17 comitati regionali, 116 comitati provinciali, 4867 circoli diffusi su tutto il territorio nazionale: l’Arci si conferma la più grande associazione italiana di promozione sociale, impegnata sui temi della cultura e della formazione, della pace, dei diritti, del welfare, della legalità democratica, del tempo liberato.

L’Arci è una delle pochissime organizzazioni di massa nate nel ‘900 che ha superato senza traumi il passaggio di secolo. Radicata nel territorio, presente in tutte le regioni, è una comunità che organizza ogni anno migliaia di iniziative con pochi operatori retribuiti e tanto impegno volontario di donne e uomini che si riconoscono in un sistema di valori e che per praticarli mettono a disposizione una parte del proprio tempo di vita.

Ognuno contribuisce alla realizzazione del progetto collettivo scegliendo autonomamente, in base alle proprie inclinazioni e soprattutto interpretando le domande del territorio in cui opera, a quali attività dedicarsi. I nostri circoli sono quindi i nodi essenziali della grande rete Arci, ne garantiscono il radicamento nella società e la vitalità del progetto.

Dopo centinaia di assemblee congressuali svolte nelle nostre strutture di base, 116 congressi territoriali e 16 regionali, l’Associazione si avvia a celebrare il XVI Congresso nazionale, che si terrà a Bologna dal 13 al 16 marzo.

Dalla parte buona della vita. Il valore dell’associazionismo nel tempo della crisi” è il titolo scelto per questo appuntamento, che si colloca in un periodo denso di difficoltà e incertezze, contrassegnato da una profonda crisi culturale, economica, sociale, ambientale e democratica, che investe il nostro Paese, l’Europa e l’intero pianeta.

In tessuto associazionistico, che rappresenta, grazie alla sua diffusione, una ricchezza peculiare dell’Italia, può svolgere un ruolo importante per rispondere allo smarrimento che si accompagna al disagio sociale che investe ormai la maggioranza dei nostri concittadini.

Noi vogliamo continuare a rappresentare una alternativa alla solitudine, alla sfiducia, alla disgregazione sociale, sostenendo i cittadini svantaggiati, prevenendo il disagio, opponendoci all’emarginazione e alla discriminazione in tutte le sue forme, rafforzando le possibilità di accesso alla cultura e valorizzando le capacità creative delle persone, sperimentando pratiche ispirate a un diverso modello di sviluppo, ecologicamente e socialmente sostenibile. Scegliendo, cioè, di stare dalla parte buona della vita, nel campo di chi, a partire dal territorio in cui abita, si adopera per costruire alternative concrete allo stato di cose presenti e gettare le basi per un futuro diverso.

In questo Congresso cercheremo di analizzare a fondo le trasformazioni che attraversano il Paese per aggiornare il nostro progetto e il nostro modello associativo, cercando di attrezzare innanzitutto noi stessia resistere alle difficoltà di questo tempo, salvaguardando il nostro patrimonio associativo.

Saranno 592 i delegati chiamati a portare il loro contributo e a votare, nella giornata conclusiva, i documenti congressuali e i nuovi organismi dirigenti.

I lavori del congresso potranno essere seguiti in video e audio su sito www.arci.it

Dalla parte buona della vita

Il valore dell’associazionismo nel tempo della crisi

XVI Congresso nazionale Arci

13/16 marzo 2014 – Bologna, Palazzo Re Enzo

Non sai cosa fare a San Valentino? Ecco cosa c’è nei circoli Arci

All’Arci Acropolis Meladailabrianza presenta Towanda per festeggiare insieme, non solo il San Valentino piu’ gaio e colorato che la Brianza ricordi, ma niente po po di meno che… il loro 2° compleanno!
www.arciacropolis.it/2014/01/14-02-2014-meladailabrianza-presenta-▼▼▼▼▼▼▼-towanda-▼▼▼▼▼▼▼/

All’Arci Bellezza arriva il meraviglioso spettacolo della Spleen Orchestra, un circo freak tributo alle sonorità dei film di Tim Burton per festeggiare in modo originale il giorno degli innamorati.
www.arcibellezza.it/circolo/the-spleen-orchestra/

All’Arci L’Impegno la Sing Along Night che aderisce a M’illumino di Meno! Serata a lume di candela e luci soffuse: l’ideale per festeggiare San Valentino e cantare serenate alla vostra bella. O per lamentarvi della triste condizione da single in un tavolino al buio.
www.facebook.com/events/232268310230646/

All’Arci Magnolia puoi approfittare che è ancora inverno e la brillantina non si scioglie al sole, e le zanzare non giocano ancora a campo minato con il tuo bel visino, innocente e pulito come quello di Elvis che fa scrocchiare le ginocchia a mezzo mondo. Se muovi il bacino un bacino avrai. Parola di Twist & Shout.
http://www.circolomagnolia.it/evento/2643/TWIST-and-SHOUT-a-50s-and-60s-Night

All’Arci Metissage un laboratorio di teatro per amanti (e non solo), all’insegna di parole, candele e musica. Il tutto rigorosamente a lume di candela, come vuole M’illumino di Meno, l’iniziativa a cui la serata aderisce. Vedere, ascoltare e soprattutto fare teatro intorno al tema dell’amore.
www.facebook.com/events/1462296393986498/
www.arcimetissage.org/millumino-di-meno-a-metissage/

All’Arci Quarto Posto ci sono tutti gli ingredienti per una serata bollente, sia per le fortunate coppiette che vogliono passare una notte di coccole, sia per i single che intendono affogare le proprie disperazioni nell’alcool (si sa che l’alcool porta buoni consigli e ottimi incontri). Un menú AFRODISIACO e un concerto live dei VelvEtnoJazz scalderanno i nostri cuori con un’atmosfera very hot!
www.facebook.com/events/574123906012474/

All’Arci Toilet Club per San Valentino edizione speciale COOL KIDS CAN’T DIE presenta *LOVE IS…* – La Leggenda di S.VALENTINO. COOL KIDS CAN’T DIE è l’unico “Queer Party” di Milano che da ormai 9 anni infiamma i Venerdì notte del Toilet Club. Il dj show di JAPI & LaEMI non è solo un set ma un vero e proprio spettacolo in 4D, dove la musica, il travestimento e l’interazione con il pubblico ne hanno decretato il successo.
www.circolotoilet.it/wordpress/event/details/cool-kids-cant-die-love-is/