Twitter

Tag: Charile Hebdo

#JesuisCharlie

Dopo l’attentato nella redazione del settimanale satirico francese Charlie Hebdo, il mondo del fumetto italiano si è mosso in solidarietà esprimendosi col proprio linguaggio. In questa gallery Fumettologica ha selezionato alcuni disegni fra i primi pubblicati sui social network.

Quello che è accaduto rappresenta uno dei più gravi attentati avvenuti in Europa, non solo per la crudeltà e l’efferatezza con cui si è svolto, ma soprattutto per la valenza simbolica che assume: si è colpita la libertà di espressione e di pensiero, il pensiero critico, la laicità nel paese che lo ha rappresentato storicamente, la Francia, e si è colpita la satira, cioè la forma più “scomoda” ed “irriverente” di manifestare le proprie opinioni, che fa pensare attraverso il sorriso, che getta uno sguardo obliquo oltre il pensiero conformista a metà tra il lazzo e l’amarezza con una “coraggiosa mancanza di rispetto”, dice Salman Rushdie.

“Non c’è niente da negoziare con i fascisti.
La libertà di ridere senza alcun ritegno la legge ce la dà già, la violenza sistematica degli estremisti ce la rinnova.
Grazie, banda di imbecilli”
Aveva scritto profeticamente nello scorso 2012 Charb.

Oltretutto, in un momento in cui si rafforzano le spinte razziste, xenofobe e fasciste in Europa, e in particolare in Francia, questa strage appare anche come un inaspettato regalo a chi (anche nel nostro Paese) l’ha immediatamente collegata in maniera strumentale al fenomeno dell’immigrazione.

La sensazione di impotenza e di “inutilità” di fronte ad avvenimenti come questo è indubbiamente forte, ma credo che un’associazione culturale come la nostra, più di altri soggetti, debba reagire organizzando sia oggi, nel momento del clamore, presidi di solidarietà e di testimonianza.

Anche nei prossimi mesi, quando l’attenzione mediatica sarà minore, dovremo tenere alta l’attenzione sull’importanza della libertà di pensiero e di espressione, rafforzando la nostra iniziativa di promozione culturale.

Francesca Chiavacci, presidente Arci