Twitter

Tag: Arci Varese

Arci, quelli che…

La Riforma del terzo settore ti mette in difficoltà?

Non vedi il senso dietro la burocrazia?

Il tempo che dedichi alla tua associazione non basta più?

NON SEI IL SOLO…

La riforma del Terzo Settore può essere un’opportunità; un solo registro, certezze maggiori, e ruolo centrale delle reti associative, ma può anche essere un grande stress e creare difficoltà a chi non ha competenze specifiche…

MA NON SEI PIÙ SOLO!

Arci può aiutarti a comprendere la normativa e a strutturare il tuo lavoro. ARCI LOMBARDIA è la casa di più di 5oo associazioni di promozione sociale, è sede regionale della filiera Arci, protagonista del Terzo Settore prima e dopo la Riforma. Se hai bisogno di aiuto, contattaci; possiamo aiutarti ad unire i puntini e a ristrutturare il tuo lavoro. Per conoscere le normative ed identificare le opportunità. Per recuperare il senso del tuo operato sul territorio. Per risparmiare tempo e lavorare meglio e per aiutarci a tutelare la tua associazione.

QUELLI CHE… LO FACCIAMO DA 60 ANNI!

Se avete l’idea giusta ma non avete chiaro da dove partire Se avete paura di dovervi occupare di burocrazia e non della vostra mission…E se la vostra mission è quella dell’aggregazione, della promozione culturale, del protagonismo dei cittadini per il bene comune… ARCI è la rete giusta per il vostro progetto! Costruire oggi un’associazione è meno complicato di quanto possa sembrare.

Tirate fuori il sogno dal cassetto ed affidatelo a…

QUELLI CHE… LO FANNO DA 60 ANNI!

Aderendo ad ARCI farai parte di una rete associativa nazionale prevista dal nuovo Codice del Terzo Settore (D.lgs 117/2017) che attribuisce funzioni importanti alle reti in termini di semplificazioni per i propri associati (iscrizione al registro unico, adeguamenti statuti, bilanci, relazioni di missione). Se siete una associazione già costituita o ne create una nuova aderendo ad arci troverete tutela, sostegno consulenze e servizi:

  • consulenza (legale, fiscale, associativa) e formazione sulla normativa in vigore
  • assistenza legale e servizi assicurativi (infortuni e tutela giudiziaria)
  • sconti per i soci e per i circoli, convenzioni con Siae e Scf (diritti d’autore e diritti connessi)
  • sostegno alla progettazione di attività culturale di promozione sociale e di volontariato
  • servizi bancari in convenzione con Banca Popolare Etica
  • piattaforme di crowdfunding su produzioni dal basso (raccolta fondi online)

per info:

Arci Milano, piazzale Gambara 7/9 – tel. 02.23058139 – circoli.mi@arci.it

Arci Bergamo

Arci Brescia

Arci Como

Arci Cremona

Arci Lecco – Sondrio

Arci Mantova

Arci Pavia

Arci Varese

 

 

Addio Laura Prati, Sindaca di Cardano al Campo e dirigente Arci

laura_prati_cardanoLe parole di Arci Varese per Laura Prati

Vittima di una violenza priva di senso ci ha lasciati nel pomeriggio di lunedì 22 Laura Prati, Sindaca di Cardano al Campo, a lungo militante e dirigente dell’Arci, donna impegnata per i diritti delle donne e di tutti. Laura è mancata venti giorni dopo l’attentato subito in Comune il 2 luglio scorso in cui un vigile sospeso dal servizio per gravi irregolarità le aveva sparato nel suo ufficio di Sindaca.

Al marito, ai figli, agli amici e amiche, all’Associazione Arci Enrico Berlinguer di Cardano così come a tutta la cittadinanza di Cardano al Campo la nostra vicinanza e affetto, le nostre condoglianze.

Laura Prati ha militato attiviamente nell’Arci per oltre 20 anni, facendo parte del Direttivo Provinciale fino alla sua elezione a Sindaco nel 2012, era presidente provinciale del PD ed era venuta a Cantello, nel 2010, per incontrare il Comitato contro la riapertura della cava dei Tre Scali, portandoci l’esperienza di una battaglia simile vinta a Cardano dalle associazioni locali e dall’amministrazione di cui allora era vicesindaco. Laura Prati ha condiviso appieno, nel tempo, le battaglie culturali e civili e la vita quotidiana della nostra Associazione, battendosi in particolare per i diritti delle donne, dei migranti, per i diritti civili.

La sua morte, dovuta certamente al comportamente di un singolo criminale, apre però lo spazio per riflessioni che  si dovranno fare nei prossimi mesi sul rischio cui sono esposti amministratori che sfidano il quieto vivere per compiere il loro dovere, sull’idea di legalità così debole da aver permesso a un vicecomandante di Polizia Locale di dotarsi di un arsenale illegale, di fatto pubblicamente, approfittando del privilegio della sua posizione; sulla maggiore esposizione delle donne alla violenza e sul generale imbarbarimento della società che ha contribuito a rendere possibile questa tragedia.

La speranza è che questa tragedia non scoraggi ma anzi incentivi quanti e quante credono nel valore del proprio impegno a perseguire il proprio dovere seguendo l’esempio di Laura e umiliando la prepotenza del suo assassino.

Ci sarà tempo per riflettere, per ricordare, per impegnarsi perché le battaglie di Laura non siano abbandonate, oggi è solo il momento del rimpianto e della tristezza per una tragedia senza giustificazioni.

Solidarietà a Laura Prati e Costantino Iametti, colpiti dagli spari di un ex vigile urbano

prati-iamettiLaura Prati, sindaco di Cardano al Campo, è stata ferita gravemente questa mattina verso le 9.30 colpita insieme al vicesindaco Costantino Iametti dagli spari di un ex vigile urbano, licenziato a seguito di un’inchiesta per corruzione. Entrambi non dovrebbero essere in pericolo di vita

Laura è una storica dirigente dell’Arci, ha fatto parte del direttivo provinciale fino alla sua elezione a Sindaco nel 2012, è stata tra i fondatori dell’associazione Arci Enrico Berlinguer di Cardano, attivamente impegnata nella campagna contro la violenza sulle donne e da sempre vicina all’Arci.

Arci Varese esprime la più viva solidarietà a Laura Prati, Sindaco di Cardano al Campo e al vicesindaco Costantino Iametti feriti questa mattina da colpi di pistola sparati contro di loro nel Palazzo Comunale.

Condanniamo senza appello qualsiasi uso della violenza a maggior ragione con armi da fuoco, da parte di chi tenta vendette assolutamente ingiustificabili ed assurde.

Conosciamo bene il comportamento ineccepibile e coscienzioso di Laura anche perché per molti anni ha ricoperto funzioni di responsabilità in ambito locale con l’Arci Berlinguer di Cardano e ha fatto parte anche del Direttivo Provinciale Arci. La sua è un’etica professionale e uno stile di lavoro e di coinvolgimento in campo civile indiscutibilmente sorretti da quella correttezza e onestà che vanno sempre indicati ad esempio per tutti.

Auguriamo a Laura Prati e Costantino Iametti di poter tornare rapidamente e col consueto  impegno alla loro attività amministrativa e ai loro affetti familiari.

Siamo vicini alle famiglie, agli amici e alla cittadinanza di Cardano al Campo.