Twitter

Tag: arci pace

In marcia per la PACE!

 

“Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza.”

Articolo 1 – Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo

 

 

Il nostro circolo Arci Curiel di Cesano Maderno, in sinergia con molte realtà della società civile, lancia l’appello per una “Marcia della Pace”!

Sabato 11 Maggio 2019 si darà vita a Cesano Maderno ad una grande INIZIATIVA PUBBLICA per dire che vogliamo un mondo di pace, fondato sull’eguaglianza degli esseri umani.

Tra le ragioni e gli obiettivi principali che hanno dato vita all’Unione Europea si annoverano senza dubbio la Pace e la Convivenza dei Popoli, basata sul rispetto delle persone e delle sue diverse culture. Siamo quindi tutti responsabili: insieme, giovani di allora e giovani di oggi, affermiamo che la cultura dell’integrazione, della fratellanza, della pace e del rispetto dell’ambiente sono i cardini della grande porta del futuro. Siamo antirazzisti, antifascisti, europeisti e convinti che la diversità sia un valore, una ricchezza culturale e un’opportunità di crescita sociale. Vogliamo mobilitarci insieme per un’Italia e un’Europa più giuste e aperte. Un’Europa nella quale vengano sconfitte le spinte neonazionaliste che inducono sempre alla creazione di nuove barriere e conflitti, che fomentano la violenza e che fanno del migrante un capro espiatorio. Noi siamo per un’Europa disposta a scommettere con convinzione su una rivoluzione delle politiche economiche, sociali, ambientali e che faccia del lavoro una bandiera per la tutela di tutte le persone in materia di immigrazione, politiche di inclusione, lotta alle diseguaglianze e alla povertà.

Il ritrovo sarà alle ore 16.00 in Piazza Arese.

Tutte le Associazioni e la cittadinanza sono invitate a partecipare

Al termine della marcia, alle ore 18,00 presso la Sala Aurora – Palazzo Arese Borromeo , Spettacolo teatrale “IL RUMORE DELL’ALTRO IO” a cura dell’Associazione “NODO NELL’ALBERO”

Il giorno successivo, domenica 12 maggio, un recital dedicato alla pace presso il Cortile d’onore Palazzo Arese Borromeo (In caso di pioggia, presso Auditorium Paolo e Davide Disarò): Si esibiranno gli Arcivocincoro mettendo in scena lo spettacolo concerto EUROPA… UN CONTINENTE IMPEGNATO IN UN PROCESSO DI PACE: I POPOLI CANTANO (con voce narrante e testi di Cosimo Argentina e con la partecipazione della comunità marocchina di Cesano Maderno)

“Per un’Italia senza muri”, un coordinamento per unire il fronte comune contro razzismo e neofascismo

Sarà un importante momento di impegno comune la partecipazione alla Marcia PerugiAssisi della pace e della fraternità che si svolgerà domenica 7 ottobre 2018
Le numerose crisi che affliggono le nostre società hanno intaccato le fondamenta della democrazia, riportando alla luce un atteggiamento violento e aggressivo nei confronti di uomini e donne che vivono in condizioni di miseria e in pericolo di vita, accusandoli di essere la causa dei nostri problemi.

La serie di episodi di violenza nei confronti di immigrati, con una evidente connotazione razzista e spesso neofascista, impone una seria e immediata azione di contrasto che parta da una doverosa riflessione: il tessuto sociale impoverito divenuto, giorno dopo giorno, campo fertile per fomentatori di odio e di esclusione sociale.

Si stanno frantumando  i legami di solidarietà e, progressivamente, spostando l’attenzione dalle vere cause e dalle responsabilità dei governi nazionali e delle istituzioni internazionali.

La crisi è di sistema, è universale e la risposta non è più contenibile dentro i propri confini o ristretta a soluzioni parziali. Le interdipendenze tra crisi ambientale, modello di sviluppo, migrazioni forzate, guerre, illegalità, corruzione, corsa al riarmo, razzismo, rigurgiti fascisti e crisi delle democrazie, sono oramai ampiamente documentate.

È necessaria un’azione che coinvolga l’intera Europa, oggi incapace di rispondere al fenomeno delle migrazioni in modo corale, senza permettere agli egoismi dei singoli di prevalere. La solidarietà è premessa indispensabile per la lotta alle disuguaglianze e per la difesa dei diritti.

La società civile, il mondo della cultura, dell’associazionismo, dell’informazione, l’insieme delle istituzioni democratiche sono chiamate a impegnarsi nel contrasto a questa deriva costruendo una nuova strategia di mobilitazione, partendo da una piattaforma unitaria capace di fare sintesi tra le tante sensibilità e diversità che esprime la nostra società e di riaffermare il principio sancito 70 anni fa nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani: “Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza.”

Nel percorso che ci vede coinvolti unitariamente, dopo le  mobilitazioni che ci hanno visti impegnati a Catania e Milano, gli episodi di mobilitazione locale che si stanno moltiplicando in queste settimane e le prossime iniziative, compresa una manifestazione unitaria nazionale quando le condizioni lo permetteranno, riteniamo un importante momento di impegno comune la partecipazione alla Marcia PerugiAssisi della pace e della fraternità che si svolgerà domenica 7 ottobre 2018.

In quanto promotori di questa iniziativa siamo impegnati:

in un coordinamento tra i soggetti che condividono le preoccupazioni e le finalità fin qui presentate;
a promuovere la più ampia partecipazione alla Marcia PerugiAssisi del 7 ottobre;
a organizzare il 15 settembre un’assemblea di coordinamento nell’ambito del Meeting Internazionale Antirazzista di Cecina;
a creare un osservatorio online contro il razzismo;
a condividere e diffondere un Manifesto antirazzista che rappresenti le preoccupazioni e le proposte dell’insieme dei soggetti che aderiranno a questo percorso e che servirà da punto di partenza per le prossime campagne e mobilitazioni.

Anpi, Arci, Articolo 21, Aoi, Beati i Costruttori di pace, Cgil,  Cipsi, Legambiente, Libera, Rete della Pace, Tavola della Pace