Tag: Acli Milano

Vuoi la Pace? Pedala!

vuoilapacepedala2014
Il 28 settembre 2014 torna “Vuoi La Pace? Pedala!”, biciclettata tra i comuni per la pace promossa dalle ACLI Milanesi e dal Coordinamento La Pace in Comune.

Perché partecipare?

Sette percorsi che nel 2012 oltre 10 mila partecipanti di 58 comuni dalle provincie di Milano, Pavia, Lodi, Varese e Monza Brianza e un grande evento finale in piazza Duomo a Milano.

Dopo la scorsa edizione dedicata al diritto al cibo e alla sovranità alimentare, quest’anno metteremo al centro della manifestazione un tema altrettanto importante: l’energia e il risparmio energetico in ambito pubblico. La crisi che stiamo vivendo rende quanto mai necessario, ed urgente, ripensare i modelli economici e sociali fin qui radicati. Solo ripartendo dal territorio e dalle comunità è possibile generare nuovi modelli che sappiano unire gestione efficiente delle risorse, coesione sociale e tutela ambientale.

La pace rimane sempre il tema centrale di questa manifestazione arrivata alla sua 6^ edizione e che quest’anno sarà preceduta e seguita da altri due eventi dove nessuna persona che ha a cuore la pace ed intenda perseguire questo valore con impegno e determinazione dovrebbe mancare:

A Firenze il 21 settembre prossimo, per una giornata di riflessione, di conoscenza, di mobilitazione e di sostegno del percorso che stiamo costruendo insieme alla Rete della Pace nazionale.

Alla prossima Marcia per la Pace Perugia-Assisi del 19 ottobre. Per ribadire il nostro no alle guerre, la nostra preoccupazione per la mancanza di visione della comunità internazionale e per chiedere che si giunga ad una vera ONU dei Popoli capace di porre fine alle violenze e alla negazione dei diritti umani, sotto qualsiasi forma ed in qualsiasi luogo si presentino. A questo evento parteciperemo come Coordinamento Pace in Comune, pur senza una formale adesione da parte nostra, perché la Marcia Perugia-Assisi è di chi cammina sulle sue strade, mentre le modalità di convocazione di questa edizione sono state indubbiamente discutibili proprio perché non condivise.
il 28 settembre, con Vuoi la pace? Pedala! ci muoveremo tra i comuni della pace e coinvolgeremo associazioni e reti che come noi credono fortemente nella necessità di realizzare un modello di sviluppo più equo e sostenibile.

Se vuoi avere informazioni sulle iniziative e aderire scrivi a paceincomune@aclimilano.com o chiama lo 02 7723285!

Allora cosa aspetti?

Attivati per la pace!

La crisi in Ucraina: incontro sul futuro di un Paese al confine

la-crisi-in-ucrainaGiovedì 10 aprile ore 18.30 Ipsia Milano, Acli Milanesi e Soleterre Onlus organizzano un incontro sul futuro di un Paese al confine tra Ue e Russia.
Piazza Maidan, la Crimea, il ritorno del confronto tra potenze: il futuro di un Paese di confine e congiunzione tra Europa e Russia. Oltre il nazionalismo per la democrazia, i diritti e la convivenza tra i popoli e le culture.

Salone Clerici Acli provinciali di Milano, Via della Signora, 3.

Saluti istituzionali
• Nicolò Pozzetto, Direttivo Ipsia Milano
• Damiano Rizzi, Presidente Soleterre Onlus

Introduce Mauro Montalbetti, Presidente nazionale Ipsia

Interventi
• Andy Rocchelli, Fotoreporter Cesura e collaboratore di Soleterre Onlus
• Anna Zafesova, Giornalista de La Stampa
• In collegamento da Kiev una testimonianza di Natalia Onipko, Presidente Fondazione Zaporuka

Modera Paolo Petracca Presidente provinciale delle Acli di Milano

Per informazioni:
Soleterre Onlus infoòsoleterre.org – 0257.60.93.07
Acli Milano: segreteria@aclimilano.com – 02.77.23.220

Tavola rotonda: Il valore dell’associazionismo al tempo della crisi

tavola-rotonda-congressoSabato alle 18.15 all’Arci Corvetto, nell’ambito del Congresso Provinciale di Arci Milano si terrà una tavola rotonda
Il valore dell’associazionismo al tempo della crisi

con Vittorio Rinaldi (Altromercato), Claudio Bossi (Consorzio Siss), Paolo Petracca (Acli Milano), Pierfrancesco Majorino (Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Milano ), Graziano Gorla (Cgil Milano).

Coordina Ilaria Scovazzi (Arci Milano).

Due giorni di pace a Motta di Campodolcino

duegiornidipaceCome da tradizione il Coordinamento “La Pace in Comune” organizza la “Due giorni di pace” presso la Casa Alpina di Motta di Campodolcino (SO).

Quest’anno, giunta alla quarta edizione la “Due giorni di pace” sarà venerdì 30 e sabato 31 agosto e verrà inserita alla fine della Settimana Internazionale delle Acli “Convivenza, lavoro e politica estera nell’Unione Europea”.
Come sempre sarà un’occasione importante per approfondire le tematiche a noi care, per rinnovare le energie e rafforzare la nostra rete di amministratori e operatori impegnati sulle tematiche della pace.

Il programma prevede:

VENERDI’ 30 AGOSTO
In mattinata – Arrivo libero alla Casa Alpina e sistemazione nelle camere
12.30 – Pranzo presso la Casa Alpina

Sessione di lavoro*
17.00 CONVIVENZA NELLA CRISI: COME FAR FRONTE ALLE TENSIONI SOCIALI
Intervengono:
PIER VIRGILIO DASTOLI – già assistente di Altiero Spinelli, ex funzionario UE
MARIA CHIARA PRODI – pubblicista
EDDA PANDO – fondatrice dell’Associazione culturale Todo Cambia Milano
*realizzata in collaborazione con le ACLI Lombardia

20.00 – Cena e serata conviviale

SABATO 31 AGOSTO
Dalle ore 8.00 – Colazione
Sessione di lavoro
10.00 – “Europa: crisi della democrazia e delle istituzioni, crisi della coesione sociale. Il paradigma Grecia”.
Intervengono:
ALBERTO BERRINI – editorialista della rivista Valori, consulente economico per Cisl e Fiba Cisl.
SILVIA MARASTONI – giornalista e autrice di “Viaggio nella Grecia che si reinventa” .

12.30 – Pranzo presso la Casa Alpina

Sessione di lavoro
14.00 – Riflessioni sul ruolo degli amministratori locali in tempo di crisi della democrazia e delle istituzioni, crisi della coesione sociale.
Discussione libera, coordinata da Francesco Pisa.

17.00 – Tempo libero

19.30 – Cena e pernottamento presso la Casa Alpina

La quota di partecipazione è pari a 36 euro a persona al giorno. Sono possibili soluzioni di arrivo e partenza diverse, con quote differenziate per le quali chiediamo di contattarci direttamente.
Per conferme e ulteriori informazioni puoi contattare la segreteria del Coordinamento La Pace in Comune allo 02/7723285 o all’indirizzo paceincomune@aclimilano.com.

La Casa Alpina di Motta
Nel Comprensorio di Madesimo Motta Val Di Lei su un ampio pianoro a 1750 mt di altitudine, si trova la casa alpina di Motta, dotata di oltre 50 camere con servizio privato, televisione, ascensore ai piani, bar interno, sky room, sala soggiorno e chiesetta interna.
La Casa Alpina si raggiunge da Campodolcino con la funicolare Sky Express che in pochi minuti sale a Motta o direttamente in auto. Traendo spunto dal fatto che Motta è il centro del bacino idrografico europeo, da cui scendono le acque che giungono al Mare del Nord attraverso il Reno, al Mar Nero attraverso l’Inn e il Danubio, e al Mar Mediterraneo attraverso il Liro, l’Adda ed il Po, presso la Casa ha sede il Centro Ecumenico Europeo perla Pace inaugurato nel 1994 dal Card.Carlo Maria Martini, in cui si svolgono convegni per la pace.

Dal 30 agosto al 1 settembre 2013

Trattamento: 2 giorni di pensione completa con servizio ristorante a self-service per tutti i pasti, dal PRANZO di venerdì alla l ^ COLAZIONE di domenica.

Sistemazione: in camere a 2/3/4/5 letti con servizio privato

Quota di partecipazione FB: € 36,00 al giorno a persona

Riduzioni bambini: dai 2 agli 11 anni compiuti in camera con due adulti – sc. 50%
dai 2 agli 11 anni compiuti in camera con un adulto – sc. 20%
inferiori ai 2 anni – € 6,00 al giorno – pasti al consumo

Riduzione adulti: in terzo, quarto, quinto letto, sconto 20%

Solo Pranzo extra di sabato/domenica: a richiesta, con supplemento di € 10,00 a persona

Trattamento in HB € 30,00 al giorno a persona

Bevande ai pasti: escluse

Camere singole su richiesta – posti limitati – Supplemento di € 9,00 a notte

Conferma entro il 25 luglio

Un convegno sulla libertà di culto. Giovedì 29 marzo dalle 9

Arci Milano, Acli e CAIM organizzano una giornata per discutere di libertà e diritto di culto, cittadinanza plurale e pianificazione della città. Per una Milano capitale dei diritti.

Uno spazio di dibattito ed approfondimento sui temi della libertá religiosa e del diritto alla pratica del culto a Milano, con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica milanese, il mondo politico, quello accademico, quello del lavoro e dell’impresa, quello delle realtá associative, sulla necessitá di trovare delle soluzioni che rendano Milano una vera capitale dei diritti e una città che sappia dare piena cittadinanza.

A questi principi si ispira l’organizzazione del convegno previsto giovedì 29 marzo 2012 presso la sede di Acli Lombardia in Via Luini 5 e promosso da Arci Milano, Acli e CAIM (Coordinamento Associazione islamiche di Milano).

Due le tavole rotonde della giornata: la prima su Cultura e cittadinanza attiva in cui si analizzeranno gli aspetti culturali della questione concentrandosi in special modo sulle oppurtunità offerte dai mutamenti socio-culturali che interessano la nostra società e sulle risposte necessarie per garantire una piena cittadinanza a tutti. Si cercherà inoltre di mettere in relazione cultura e diritti con la garanzia di una sicurezza che nasca dalla cooperazione e dalla prevenzione. Nella seconda tavola rotonda dal titolo Pianificare il cambiamento si affronterà la questione del diritto di culto da una prospettiva economica e urbanistica. Economisti, amministratori ed urbanisti discuteranno sul modo di pensare una città che dia spazio e spazi alle nuove comunità e che sappia riconoscere e valorizzare le potenziale ricadute economiche positive di politiche di inclusione sociale. I relatori sono rappresentanti delle comunità di fede milanesi, rappresentanti delle istituzioni, esponenti del mondo dell’associazionismo, sociologi, giuristi, architetti, urbanisti, esperti di sicurezza.

Ecco il programma della giornata:

9:00 Caffè di benvenuto

09:30 Apertura lavori – Saluti istituzionali e presentazione Convegno

Paolo Petracca, Presidente ACLI Provinciali Milano, Monza e Brianza

Emanuele Patti, Presidente ARCI Milano

Davide Piccardo, Coordinatore CAIM
10:00 Relazione introduttiva

Barbara Randazzo, Docente di Diritto regionale e di Giustizia costituzionale sovranazionale, Università Statale di Milano.
10:30-12:00 Tavola Rotonda: Cultura e cittadinanza dinamica

Modera: Sumaya Abdel Qader, Scrittice e membro esecutivo CAIM

Adel Jabbar -Sociologo, ricercatore nell’ambito dei processi migratori e interculturali, Università di Trento
Eugenia Montagnini- Docente di Sociologia Urbana, Università Cattolica di Milano
Ahmad Abdel Aziz- Vicepresidente Giovani Musulmani d’Italia
Paolo Colombo- Direttore del Centro Ecumenico Europeo per la Pace, Acli
Andrea Nannini- Delegato SIULP, Ufficio Immigrazione Questura di Milano
12:00-12-30 Light lunch

12:30-13:00 Interventi programmati

13:00-14:30 Tavola Rotonda: Pianificare il cambiamento

Modera: Ilaria Scovazzi-Responsabile Immigrazione Arci Milano

Maria Grazia Guida-Vicesindaco di Milano
Christian Novak- Docente di Analisi della città e del territorio, Politecnico di Milano
Paolo Cottino- Docente di Analisi delle politiche urbane, Politecnico di Milano
Sabrina Siniscalchi-Direttrice Fondazione Culturale Banca Etica
Ibrahim Zayat- Direttore dell’Fondo Fiduciario Europeo di Milligorus

14:35 Conclusioni

 

Libertà di culto. Milano per una cittadinanza plurale

Giovedi 29 Marzo 2012 ore 9.00-14.30

Acli, Via Luini 5 Milano