Twitter

Corsivi

XVI Congresso nazionale Arci e il valore sociale dell’associazionismo

Dal 13 al 16 marzo l'Arci tiene il suo XVI Congresso nazionale. Ci arriva dopo un dibattito intenso che ha attraversato centinaia di assemblee nel territorio, e questa è una bella prova di vitalità e di pratica democratica. Un Congresso importante, perché deciderà il ricambio del gruppo dirigente nazionale, ma anche perché cade in un momento molto difficile per il paese e per il ... Continua a leggere

Si è costituita il 23 febbraio la Rete della Pace

Dal 23 febbraio scorso il movimento per la pace italiano ha delle possibilità in più di incidere nella realtà del nostro paese. Domenica scorsa infatti 55 soggetti collettivi hanno costituito la ‘Rete della Pace’ approvando i documenti sulle finalità e sulle regole. Le hanno dato vita sia ... Continua a leggere

La Carta di Lampedusa per rilanciare il movimento per i diritti dei migranti

La posizione di Filippo Miraglia, responsabile nazionale Immigrazione Arci Sono trascorsi 4 mesi da quella notte del 3 ottobre in cui, davanti a Lampedusa, 368 persone hanno perso la vita. Una tragedia, come dicemmo allora, conseguenza di scelte politiche sbagliate, che non ... Continua a leggere

“Caro studente, ricorda…” la lettera del presidente nazionale dell’Anpi agli studenti di Vasto per la Giornata della Memoria

Pubblichiamo la lettera inviata agli studenti di Vasto dal presidente dell’Anpi, Carlo Smuraglia, che verrà letta il 27 gennaio Care ragazze e cari ragazzi, con la legge 20 giugno 2000 n. 211 è stata istituita la ‘Giornata della memoria’ in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti. Il 27 gennaio è il giorno in cui furono abbattuti ... Continua a leggere

Le alternative per un’altra Europa di Sbilanciamoci!

Sintesi del Rapporto 2014 di Euromemorandum a cura di Sbilanciamoci! L’Unione Europea è in condizioni di uscire dalla recessione, ma alcune parti d’Europa sono ancora in depressione; la disoccupazione è particolarmente elevata nei paesi periferici e non si ridurrà sensibilmente nel prossimo futuro. Le politiche di austerità hanno generato una polarizzazione sociale e hanno indotto un ... Continua a leggere

Reato di clandestinità: un compromesso insoddisfacente

Tanto rumore per nulla. Viene alla mente il titolo della famosa opera shakespeariana volendo commentare l’esito del voto sul reato di clandestinità. Da una parte gli schiamazzi della Lega che urla contro l’invasione dei clandestini, dall’altra le dichiarazioni un po’ troppo enfatiche di quella parte della maggioranza che, votando l’emendamento del governo, parla di ‘risultato storico’. La ... Continua a leggere

Europa, invertire la rotta

Il 2014 è l’anno del semestre italiano della Presidenza Ue, ma è soprattutto l’anno delle elezioni europee, un appuntamento decisivo per tentare, attraverso il voto, di modificare le attuali politiche europee che hanno impoverito popoli e democrazia. Da questo numero, Arcireport ospiterà contributi al dibattito sull’altra Europa possibile. Cominciamo col pubblicare l’appello promosso da Étienne ... Continua a leggere

Un’analisi della nostra società che ci carica di responsabilità

associazionismoL’indagine di Demos sul rapporto fra gli italiani e lo Stato, commentata da Ilvo Diamanti qualche giorno fa su Repubblica, specialmente se correlata con altre, ci offre uno spaccato sociale e politico del nostro paese su cui meditare e che riguarda direttamente il ruolo ... Continua a leggere

Le immagini di Lampedusa mettono a nudo una realtà indegna di un paese civile

640x344_1387233696672_centro_disinfestazione_lampedusa“Abbiamo già avviato indagini sulle condizioni deplorevoli in molti centri italiani di detenzione e non esiteremo a lanciare una procedura di infrazione per ... Continua a leggere

Una riflessione sulle proteste di questi giorni

movimento-forconiQualche editoriale fa scrivevamo della povertà in aumento, del rischio per la coesione sociale del fatto che mentre molti pagano questa crisi ... Continua a leggere

I nuovi ricchi creati dalla crisi

i nuovi ricchiNon soltanto è difficile immaginare che qualcuno, grazie alla crisi, sia diventato ancora più ricco, ma è pure eticamente inaccettabile. Negli Stati Uniti, alla radice di alcune fra le fortune finanziare di oggi, ci sono proprio operazioni di speculazione sul disastro del 2008. ... Continua a leggere