Twitter

Grande jazz al Mingus di Carnate

Dalla metà degli Anni 80 fino quasi tutti gli Anni 90 con l’uscita dei primi due Cd della sua produzione, la sua chitarra appare al top in gran parte degli spazi musicali, sia nell’ambito jazz e funky che in quello pop, collaborando a diversi Cd di Mina, di Renato Zero, di Tullio De Piscopo, dei Dirotta su Cuba e di tanti altri cantanti di punta nel panorama della musica leggera italiana.
Diventa beniamino e un modello da seguire per tanti giovani chitarristi italiani; i lettori delle riviste specializzate infatti lo eleggono per cinque anni consecutivi “miglior chitarrista jazz e fusion” cosa che non si ripete negli anni successivi perché il suo nome vien messo in un virtuale Olimpo, a cui accedevano i musicisti votati per 5 anni consecutivi, fuori classifica, per poter votare e dar lustro ad altri talenti emergenti…La sua biografia potrebbe continuare ancora per molto: tour, dischi, premi, concerti coni più grandi nomi a livello mondiale…Se avete capito di chi stiamo parlando sicuramente correrete sabato al circolo Mingus (via Roma 27, Carnate…proprio sotto i portici dell’albergo Stazione). Se non avete intuito il nome dell’artista…dovete correre all‘Arci Mingus per vivere il concerto di Gigi Cifarelli (ecco scoperto il nome “segreto”…). Per l’occasione Gigi sarà accompagnato da con Yazan Greselin (hammond) e Matteo Frigerio (batteria) e presenterà un repertorio di brani originali scritti da Gg e di sue rivisitazioni di grandi classici di ogni genere ….

Per chi volesse accompagnare la jazz fusion con ottime libagioni può telefonare al circolo (n° 3470659914) e prenotare un posto a tavola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *