Twitter

L’Arci in festa al Carroponte dal 29 giugno al 7 luglio

Carroponte_Sesto_San_GiovanniDal 29 giugno al 7 luglio si terrà Arci in festa al Carroponte, con concerti, dibatti e tanta allegria. Una programmazione che spazia dall’omaggio a Jannacci, passa da Marina Rei, Lorenzo Monguzzi, Marco Paolini, Fat Freddy’s Drop, il tango degli Otros Aires, i Perturbazione, la Treves Blues Band, fino ad arrivare al Lost Weekend con Glen Hansard e Cat Power. Si affiancano alla programmazione lo spettacolo Brutti come il debito, la presentazione dell’ultimo libro di Guido Viale, i dibattiti “60 giorni e finiscono i soldi” e “Re-inventare economia/e: politiche, strumenti ed esperienze“.

Domenica 30 giugno alle 19.30 presso lo Spazio Uniabita il Laboratorio di Educazione Finanziaria presenta “Brutti come il debito”, conferenza-spettacolo per imparare a leggere un volantino pubblicitario, comprendere la differenza tra T.A.N., T.A.E.G. e T.E.G., capire le logiche commerciali di un consulente finanziario, riconoscere le insidie che si nascondono dietro i finanziamenti a tasso zero, sia aspetti di interesse generale come l’usura bancaria o il richiamo alla tutela costituzionale del risparmio.Tutto questo in uno spettacolo a cura di Antonio Cajelli, educatore finanziario, e Massimo Melpignano, avvocato e divulgatore finanziario (in collaborazione con Arci Milano e Rete dei soci di Milano di Banca Etica).

Lunedì 1 luglio ore 19.30 presentazione dell’ultimo libro di Guido Viale “Virtù che cambiano il mondo” edito da Feltrinelli. Insieme all’autore, saranno presenti Elena Iannizzi Assessora Ambiente e qualità urbana del Comune di Sesto San Giovanni e Mario Agostinelli Portavoce per l’Italia del Contratto Mondiale per l’energia e il clima. Si parlerà di “virtù” che sono scelte, orientamenti, saperi, comportamenti e abitudini che nascono e si sviluppano solo in un ambito di condivisione e reciprocità e in contesti conflittuali nei confronti sia delle classi dominanti sia dell’isolamento, dell’individualismo e di quella competizione di tutti contro tutti. Sono anche percorsi di formazione di una nuova capacità di autogoverno necessaria per esautorare, con altri metodi e un diverso rapporto con le comunità, le attuali élite politiche, imprenditoriali, manageriali, amministrative e culturali incapaci di assicurare un futuro sia al nostro paese che al pianeta.

Giovedì 4 luglio ore 19.30 incontro “60 giorni e finiscono i soldi” una riflessione sulla ricerca di benessere in tempi di crisi, a partire dal libro di Ludovica Amat ne discutono, con l’autrice, Chiara Bisconti, Assessora al Benessere e alla Qualità della vita del Comune di Milano; Rita Innocenti, Assessora alla Cultura del Comune di Sesto San Giovanni. Coordina Marcella Volpe. Letture di alcuni brani del libro a cura di Igor Loddo

Venerdì 5 luglio ore 19.30 parliamo di Re-inventare economia/e: politiche, strumenti ed esperienze. Partecipano: Cristina Tajani, Assessora alle Politiche per il lavoro e allo Sviluppo economico del Comune di Milano; Virginia Montrasio, Assessora alle Attività Produttive e al Lavoro del Comune di Sesto San Giovanni; Vittorio Rinaldi, Manifesto per un’economia sociale; Davide Dal Maso, Avanzi; Sabina Bellione, Eventi e Trenta (in attesa di conferma). Coordina Emanuele Patti, portavoce del Forum del Terzo Settore Milano

PROGRAMMA ARTISTICO

Teka P + Flavio Pirini + Folco Orselli + Paola Franzini + Andrea Labanca & Paolo Ciarchi. Tutti insieme per una serata omaggio al genio di Enzo Jannacci, cuore e musica di Milano. Sabato 29 giugno ore 21.30. L’ingresso è gratuito.

E infine, domenica 30 giugno ore 21.30, MARINA REI. Autrice di successi come “Primavera” e “T’innamorerai” oggi presenta “La Conseguenza Naturale dell’Errore” ultima delle sue fatiche discografiche che vanta numerose collaborazioni: Paolo Benvegnù, Cristina Donà, Max Gazzè, Valerio Mastandrea, Ennio Morricone e altri ancora. L’ingresso alla serata è gratuito.

L’uno era un pezzo dei Mercanti di Liquore e l’altro è Marco Paolini: ritornano sul palco con uno spettacolo che sa un po’ più di musica e un po’ meno di teatro ma sempre con la consueta capacità di raccontare e di incantare. Ad accompagnarli una piccola orchestra variabile che rende imprevedibile e unica ogni serata in loro compagnia.Lorenzo Monguzzi e Marco Paolini sono protagonisti di Song n. 14 in scena al Carroponte lunedì 01 luglio. Si comincia alle ore 21.30 e l’ingresso 12€.

Il vulcanico combo soul Neozelandese Fat Freddy’s Drop aveva ammaliato mezzo mondo nel 2005 con lo strabiliante esordio Based On A True Story, album neozelandese più venduto di tutti i tempi, 8 volte disco di platino soltanto in Nuova Zelanda, e poi grande successo anche nel resto del mondo.
 In Italia in data unica a Milano arrivano martedì 02 luglio ore 21.30 con una miscela originale di funk, reggae, dub e soul. Ingresso 13€.

Mercoledì 03 luglio imperdibile la prima grande Milonga del Carroponte: il gruppo OTROS AIRES ritorna sulle scene milanesi per reinventare il tango, senza voler dissacrare la tradizione, ma piuttosto offrire sperimentazioni moderne che si nutrono della sua radice cresciuta nei quartieri, tra la gente, nei locali e nella strada. Ingresso 10€.

Arriva la band torinese pop rock PERTURBAZIONE reduce da “Musica X”, l’ultima fatica discografica: un mix di pop d’autore, rock e un pizzico di elettronica, eterogeneità di scrittura e continua divagazione tra generi. Arriva giovedì 04 luglio ore 21.30. Ingresso 8€.

La sua armonica e i suoi baffoni rappresentano ormai un marchio di fabbrica inconfondibile nel panorama della musica blues: FABIO TREVES sarà al Carroponte con la sua TREVES BLUES BAND venerdì 05 luglio ore 21.30 in una serata impreziosita da alcuni ospiti illustri fra cui GUITAR RAY & GAB D, PAOLO BONFANTI e FRANCESCO PIU. Ingresso 8€.

E chiudiamo in bellezza nel weekend con due serate da non perdere. Sabato 06 luglio è il turno di GLEN HANSARD l’acclamato frontman dei Frames e degli Swell Season chepresenta il suo primo attesissimo album solista Rhythm and Repose. Ad aprire il concerto sarà la cantante irlandese Lisa Hannigan, fino al 2007 per sette anni al fianco di Damien Rice nei concerti live e nelle registrazioni dei due fortunati album O e 9. Ingresso 15€.

I critici d’oltreoceano la definiscono “dark-folk”. Sonorità acustiche rivestite da una patina oscura e da un onnipresente senso di malinconia. Arrangiamenti essenziali: soltanto un piano, oppure chitarra e batteria. Non serve altro alla sua voce rauca e seducente per arrivare al cuore dell’ascoltatore. Lei è Chan Marshall, ma tutti la conoscono come Cat Power. Sarà dei nostri domenica 7 luglio ore 21.30. L’ingresso costa 18€.

Al Carroponte come sempre sarà possibile sostare usufruendo degli spazi della Libreria Interno4 e dell’area lounge Felicittà; sarà possibile mangiare presso l’area Mangia&Bevi comprensiva di ristorante (aperto tutti i giorni escluso la domenica dalle 19 alle 22.30), pizzeria (aperta tutti i giorni escluso il lunedì dalle 19.30 alle 24) e griglieria (aperta tutti i giorni dalle ore 20 alle 2 di notte).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *