Il Bellezza per la Città, la Città per il Bellezza

Il Circolo Arci Bellezza è un luogo storico dell’aggregazione popolare milanese: nato all’inizio del Novecento come Società di Mutuo Soccorso dei Metallurgici nella Milano delle fabbriche, animato dagli immigrati emiliani romagnoli, sequestrato dai fascisti e poi liberato da partigiani e riconsegnato alla Città, che ne ha fatto crocevia di assemblee, movimenti e sede di grandiosi festeggiamenti, come quelli di Giuliano Pisapia.

Oggi il Bellezza ha bisogno della sua Città. Si trova in una situazione straordinaria, che richiede l’aiuto di tutte le persone che gli sono affezionate.

Richiede l’aiuto dei suoi quasi 10.000 soci, anzitutto. Richiede l’aiuto di tutti i soggetti, individuali o collettivi, che hanno a cuore la salvaguardia di un patrimonio associativo prezioso. Non solo: richiede l’aiuto, le idee e le proposte di chi voglia costruire insieme il futuro del Bellezza.

Di che si tratta?

Da qualche anno il Circolo Arci Bellezza chiude i suoi bilanci in rosso. Errori di gestione, scelte non ben ponderate, malfunzionamento della ristorazione e anche le conseguenze della difficile situazione economica del Paese hanno gettato il Circolo in una crisi che ha soprattutto l’aspetto di una pesante situazione debitoria.

L’impegno dei lavoratori della ristorazione e dei membri del direttivo del Circolo non è stato bastato per costruire un sufficiente piano di rientro economico e di rilancio delle attività del circolo.

Per questo, accompagnato da Arci Milano, l’Arci Bellezza è oggi chiamato a un ripensamento del proprio modello organizzativo e a uno sforzo extra-ordinario per far fronte alle emergenti necessità di liquidità economica.

Dove si vuole andare?

Vogliamo continuare a produrre momenti di aggregazione e iniziative culturali accessibili. Vogliamo continuare a essere il luogo delle “prime volte” di Milano, dalle anteprime di Strehler e Paolo Grassi, ai film di Visconti, al tango, alle danze popolari. Vogliamo continuare a essere una piattaforma creativa in particolare per i giovani, una casa per tutti i popoli, un luogo di educazione popolare, di autorganizzazione e autoproduzione.

Vogliamo però anche cambiare, sperimentare nuovi modelli gestionali e organizzativi, innovare le nostre pratiche, imparare, inventare.

Da questa crisi vogliamo uscire più forti, più ambiziosi, rinnovati, ma con salde radici.

Cosa puoi fare?

Si può dimostrare in tanti e diversi modi di avere a cuore il futuro del Bellezza, a seconda delle proprie possibilità e dei propri desideri.

Puoi sostenere il Circolo nella forma più tradizionale: vieni a cena con gli amici, con i colleghi, trova un motivo per festeggiare. Fai due passi in più e raggiungici anche in pausa pranzo, se puoi.

Puoi offrire un contributo economico. E’ possibile lasciarlo in contanti al Circolo, bonificarlo sul conto corrente IT19S0501801600000000118309, intestato a Circolo Arci Bellezza. Ogni euro è importante, non sottovalutare il grande importo che possono formare tantissime piccole donazioni!

Puoi organizzare un’attività culturale e ricreativa che arricchisca la nostra programmazione. Ricorda che il tuo “essere socio” ti dà accesso ai servizi del Circolo, ma anche e soprattutto la possibilità di partecipare alle decisioni e all’organizzazione della vita associativa.

Un modo bellissimo e gratuito per sostenerci è raccontare in giro questa storia, sensibilizzare chi conosci, promettergli (e noi lo promettiamo a te) che il servizio di ristorazione sarà più efficace, sempre più buono e ugualmente economico.

Quali impegni prendiamo?

Ci impegniamo a condurre questo percorso di attivazione di partecipazione e di raccolta fondi in maniera trasparente, organizzando gruppi di lavoro e periodici momenti di presentazione dell’andamento e dei risultati.

Ci impegniamo inoltre a convocare, non appena la situazione sia orientata sui binari dell’ordinarietà, un’assemblea dei soci e delle socie del Circolo Arci Bellezza, perché possa avviare un percorso congressuale che discuta il futuro dell’associazione ed elegga i propri rappresentanti.

Sul sito www.arcibellezza.it saranno costantemente disponibili informazioni sull’andamento della campagna e sull’utilizzo dei fondi raccolti.
Contiamo su di voi,
Grazie,
Arci Milano e Arci Bellezza

Per informazioni: lacittaper@arcibellezza.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *