Twitter

Festa della donna: sei nuovi alberi dedicati a donne che si sono battute contro violenza e ingiustizia

iman sala alessiLa festa della donna ha quest’anno avuto a Milano un significativo ed interessante aspetto. L’associazione Per il Giardino dei Giusti accogliendo la proposta di Gariwo, ha deciso di  dedicare sei nuovi alberi ad Halima Bashir, Vian Dakhil, Sonita Alizadeh, Flavia Agnes, Azucena Villaflor e Felicia Impastato. Donne coraggiose che in situazioni e territori diversi hanno sfidato la violenza e l’ingiustizia per  testimoniare con la loro lotta ed il loro sacrificio personale  valori di solidarietà e di libertà. Tra queste Halima Bashir medico  darfuriana della tribù Zaghawa. Una storia complessa di violenza, di coraggio e di sacrificio che la vede  attraversare  le aggressioni, gli strupri e la distruzione dei  villaggi darfuriani da parte dei   janjaweed  “i diavoli a cavallo” appoggiati dal governo centrale del Sudan. Nonostante le difficoltà riesce  a  studiare,  e poi laureatasi in medicina a lavorare nei villaggi del Nord Darfur considerata “ il medico dei ribelli” . Ricercata fugge e riesce dopo un tormentato viaggio a raggiungere l’Inghilterra, (per saperne di più leggi il suo libro La bambina di sabbia).
Per leggere il messaggio di saluto sono state invitate  come comunità sudanese a Milano le rappresentanti di ARCI DARFUR. Una cerimonia importante che  riporta in evidenza una guerra che molti considerano finita ma che silenziosa e crudele continua sotto il silenzio internazionale a uccidere e distruggere costringendo gli abitanti a fuggire  come per altre situazioni ora più visibili verso il sogno di un’Europa libera e accogliente.

Sono stati invitati  alla manifestazione in sala Alessi ed al Giardino dei Giusti rappresentanti della  Comunità Sudanese a Milano.  Ha letto il messaggio di saluto Iman Hossein Adam Mohamed dell’associazione  ARCI DARFUR.

image  iman

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *