Twitter

2-4 giugno – Fuori Luogo: racconti e incontri di letteratura migrante

Il 2 e il 4 giugno Sesto San Giovanni sarà il centro della letteratura di tutto il mondo: autori e autrici, attori e attrici, ragazzi e ragazze porteranno nelle vie e nelle piazze della città le parole, le visioni e le storie che nascono dall’incontro delle culture.

FUORI LUOGO: RACCONTI E INCONTRI DI LETTERATURA MIGRANTE si svolgerà il 2 giugno a Carroponte e il 4 giugno lungo le vie, le piazze e i giardini di Sesto San Giovanni.
FUORI LUOGO è promosso dall’Assessorato alla Cooperazione Internazionale, pace e diritti umani in collaborazione con Arci Milano. L’Amministrazione comunale di Sesto San Giovanni è da sempre sensibile ai temi dell’intercultura nell’ottica della valorizzazione delle culture dei paesi del mondo. Promuove e valorizza altresì le attività culturali e l’interesse per la cultura in tutte le sue forme.
La letteratura migrante è un ottimo strumento per ribaltare lo stereotipo che affianca considerazioni negative a nazionalità di altri paesi. L’autore e l’autrice migrante, vivendo in un paese diverso da quello di origine, scrive in una lingua diversa dalla propria lingua madre, creando immagini e storie nuove dove si incontrano origini e desideri del futuro. L’associazione che si propone è inaspettata e restituisce alla cittadinanza un’immagine valorizzante delle altre culture e nazionalità.

 

PROGRAMMA

2 giugno a Carroponte

16.30: una Tavola Rotonda sul rapporto tra fenomeni sociali e produzioni letterarie migranti, alla quale parteciperanno il Sindaco Monica Chittò, l’Assessora Elena Iannizzi e i principali esperti delle letterature migranti e del mondo.

18.00: i laboratori per adulti e bambini permetteranno di scoprire le danze persiane, africane e l’arte giapponese.

19.00: discuteremo con Yvan Sagnet, autore camerunense. I suoi libri raccontano la sua esperienza come raccoglitore di pomodori e la dura realtà dei ghetti in cui sono costretti a vivere i braccianti stranieri, fino al loro primo sciopero in Italia.

La serata si concluderà con il concerto della Mamud Band, alfieri dell’Afro Future Funk, risultato di una profonda ricerca, spesso praticata in loco, nell’immenso patrimonio della musica africana, brasiliana, cubana, giamaicana e afroamericana.

4 giugno per le vie di Sesto San Giovanni

10.00: con reading diffusi in città la città sarà “contaminata” da attori e attrici che, accompagnati da un musicista, leggeranno brevi brani, passi o poesie tratti dai libri degli autori e delle autrici.

10.00 e 15.00: ci saranno due partenze del “tour migrante”: gruppi di cittadini e cittadine visiteranno la città seguendo un percorso significativo non solo per le peculiarità del territorio, ma soprattutto per scoprire angoli multiculturali. Speciali guide saranno ragazzi e ragazze sestesi di seconda generazione che accompagneranno i “turisti” per la città.

15.00: nei corner che saranno distribuiti nei diversi quartieri della città, gli autori e le autrici migranti presenteranno una loro opera e discuteranno della loro visione della produzione letteraria degli scrittori dal mondo. Ogni corner ospiterà più di una presentazione.

Abdel Malek Smari, Tahar Lamri, Anila Hanxhari, Youssef Marzouk, Sabatino Annecchiarico, Rachel Sambala, Ali Ehsani, Santino Spinelli, Urmila Chakraborty, Chaimaa Fatihi e Pap Khouma sono alcuni degli autori che ci racconteranno il delicato equilibrio delle molteplici appartenenze culturali, quelle d’origine e quelle vissute nella quotidianità, condividendo le particolarità del processo creativo che scaturisce da queste esperienze.
FUORI LUOGO è realizzato grazie ai partner e sponsor del progetto: Gruppo Cap Holding,
Fondazione Cariplo, Grand Hotel Villa Torretta, Mimesis Edizioni, Il Maglio e Radio Popolare,
che seguirà le giornate con dirette radiofoniche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *